Ritrovato cadavere di un 18enne nel napoletano: ucciso a colpi d’arma da fuoco

images

Tragico epilogo nel giallo della scomparsa di Vincenzo Ammendola, il 18enne napoletano di cui non si avevano più notizie dallo scorso 5 febbraio.

Il corpo del giovane è stato ritrovato il 19 febbraio dagli agenti del commissariato San Giovanni-Barra, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio. Il ragazzo è stato colpito al volto e ucciso con uno o due colpi di arma da fuoco e seppellito a una profondità di circa 50 centimetri in un terreno agricolo in viale 2 Giugno, alla periferia est di Napoli

Loading...

 

La scomparsa di Vincenzo Ammendola era stata denunciata dai genitori lo scorso 5 febbraio.

L’area in cui il corpo  è stato nascosto è vicina ad alcune case popolari. Spetterà adesso al lavoro degli inquirenti stabilire se il ragazzo sia stato ucciso sul posto o se sia stato portato lì dopo l’omicidio. Così come resteranno da stabilire le frequentazioni del 18enne per capire se possa avere avuto qualche rapporto con esponenti della criminalità organizzata o se invece l’omicidio sia riconducibile alla sua vita privata.