8 posti di COLLABORATORE AMMINISTRATIVO PROFESSIONALE – Categoria D

impiegato-amministrativo-concorso-pubblico

Bando di concorso per la copertura a tempo indeterminato di n. 8 posti di collaboratore amministrativo professionale

Scadenza: 12 febbraio 2015

Loading...

Ente attuatore: Azienda sanitaria locale Taranto

Requisiti specifici e generali di ammissione: Per l’ammissione ai concorsi è prescritto il possesso dei requisiti generali per accedere agli impieghi, di cui all’art. 2 del DPR n. 220 del 27.03.2001, stabiliti dall’art. 18, comma 1, del decreto legislativo 30 Dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni.

1) Cittadinanza italiana.  Sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica; sono richiamate le disposizioni di cui all’art. 11 del D.P.R. 20/12/79, n. 761 ed all’art. 2, comma 1 del D.P.R. 9/5/94, n. 487, all’art. 37 del D.Lgs. 3/2/93 n. 29 e successivo DPCM 7/2/1994, n. 174, nonché all’art. 38 del D.Lgs. 30/3/2001, n. 165 relativo ai cittadini degli Stati membri della comunità europea; questi ultimi devono, altresì, possedere, ai sensi dell’art. 3 del DPCM 174/94, i seguenti requisiti:

– godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza;

– essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;

– avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

2) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego, con l’osservanza delle norme relative alle categorie protette è effettuata a cura dell’Azienda USL prima dell’immissione in servizio. Il personale dipendente di pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente degli istituti ospedalieri ed enti di cui agli artt. 25 e 26, comma 1, DPR 761/79 è dispensato dalla visita medica. Per l’ammissione al concorso è prescritto, altresì, alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di partecipazione, il possesso del seguente titolo di studio:

a) qualunque diploma di laurea  (Vecchio ordinamento – Laurea magistrale) o laurea triennale e/o specialistica.

Per l’equiparazione fra i Diplomi di Laurea vecchio ordinamento, lauree magistrali e specialistiche del nuovo ordinamento si rinvia a quanto stabilito dal D.M. del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Scientifica del 9/7/2009.
I candidati in possesso dei titoli di studio sopra elencati o di altro titolo accademico equivalente che sia stato rilasciato da un Paese dell’Unione europea, possono essere ammessi a partecipare alle prove concorsuali purchè i suddetti titoli siano stati equiparati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, ai sensi dell’art. 38, comma 3, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. Sarà cura del candidato risultato vincitore dimostrare la suddetta equipollenza mediante l’indicazione degli estremi del provvedimento che la riconosca, prima dell’immissione in servizio, pena decadenza dall’assunzione;

Il requisito di cui alla precedente  lettera a) deve essere posseduto alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione on line.

Non possono partecipare al concorso coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo.

Presentazione della domanda: La domanda di ammissione al presente concorso, dovrà essere presentata, entro il termine perentorio del 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, esclusivamente in forma telematica, via internet, connettendosi al seguente indirizzo web www.gestioneconcorsipubblici.it/asltaranto e compilando lo specifico modulo elettronico on line seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute per le tre fasi:

1) Registrazione candidato;

2) Compilazione domanda in formato elettronico;

3) inoltro domanda.

Il candidato dopo aver compilato  il modulo elettronico, dovrà stamparlo, firmarlo e inoltrarlo on line tramite la funzione “inoltro” disponibile al medesimo indirizzo.

La data di trasmissione della domanda via internet è stabilità e comprovata da apposita ricevuta elettronica rilasciata dal sistema al termine dell’inoltro.

L’eventuale annullamento e/o reinoltro della domanda potrà essere effettuato entro il termine ultimo fissato per la scadenza stabilito dal presente bando.

Il candidato attraverso la procedura on line dovrà altresì allegare alla domanda, tramite file formato pdf o formato immagine, la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Non è necessario allegare altra documentazione.

Nella eventualità che il termine ultimo di scadenza del presente concorso coincida con giorni festivi, il termine stesso scadrà il primo giorno feriale successivo.

Non sono ammesse altre forme di presentazione delle domande di partecipazione al concorso e pertanto non saranno ritenute valide le domande di partecipazione al concorso presentate secondo modalità diverse da quelle indicate nel presente bando.

Nella domanda on line di ammissione al concorso, gli aspiranti devono dichiarare, sotto la loro personale responsabilità, ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 e del DPR. 445/2000, quanto segue:

  1. il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita;
  2. il codice fiscale;
  3. la residenza, il domicilio (solo se diverso dalla residenza), l’indirizzo e-mail o la pec e il recapito telefonico;
  4. estremi del documento di riconoscimento in corso di validità che va allegato alla domanda di partecipazione;
  5. il possesso della cittadinanza italiana o dell’U.E.;
  6. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali;
  7. l’ eventuale condizione di portatore di Handicap, con la descrizione del tipo di ausilio per l’esame e l’indicazione degli eventuali tempi aggiuntivi necessari (art. 20 L. 104/92);
  8. il possesso di eventuali titoli che danno diritto ad usufruire di riserve precedenze o preferenze ai sensi della normativa vigente;
  9. le eventuali condanne penali passate in giudicato che impediscano ai sensi elle vigenti disposizioni n materia, la ostruzione di un rapporto di impiego con la P.A.;
  10. la dichiarazione di non essere stato destituito dispensato o licenziato dai pubblici uffici;
  11. La lingua straniera da scegliere tra inglese e francese;
  12. il possesso del titolo di studio di cui all’art. 2 del presente bando;
  13. l’eventuale possesso dei titoli di carriera, dei titoli di studio accademici e delle pubblicazioni, che diano diritto all’assegnazione dei punteggi aggiuntivi di cui al successivo art. 7;
  14. l’accettazione di  tutte le indicazioni contenute nel bando;
  15. di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D. Lgs n. 196/2003.

Questa Azienda, prima della stipula del contratto a tempo indeterminato dei candidati risultati vincitori, verificherà la veridicità di tutto quanto contenuto e dichiarato nella domanda di partecipazione.

Prove preselettive, d’esame e modalità di convocazione: Al fine di garantire la tempestività e la celerità del Concorso, l’Azienda, in relazione al numero di domande pervenute, si riserva la facoltà di attivare una prova preselettiva in conformità a quanto disposto dall’art. 3, comma 4 del D.P.R. 27.03.20001, n. 220.

L’eventuale  prova preselettiva si svolgerà nella prima decade del mese di aprile 2015.

La comunicazione relativa alla sede, ai giorni e agli orari della prova preselettiva verrà resa nota sul sito ufficiale dell’Azienda Asl Ta:

http://www.sanita.puglia.it/portal/page/portal/SAUSSC/Aziende%20Sanitarie/ASL/ASL%20Taranto/  sul link concorsi a decorrere dal 02/04/2015 in poi, nonché sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4^ serie speciale concorsi ed esami.

Tale pubblicazione avrà valore di notifica.

I candidati che per qualsiasi motivo non si presenteranno a sostenere le prove d’esame, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati rinunciatari al concorso stesso.

Alla prova preselettiva sono ammessi con riserva tutti coloro che abbiano inoltrato domanda on line di partecipazione nei termini previsti dal presente bando di concorso e che siano in possesso della relativa ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento dell’inoltro on line della domanda di partecipazione.

Tutti i candidati dovranno presentarsi il giorno della prova preselettiva, muniti di  documento di riconoscimento in corso di validità e copia della ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento dell’inoltro on line della domanda di partecipazione, pena la non ammissione alla medesima prova e per l’effetto l’esclusione  dal presente concorso.

Le prove d’esame non possono aver luogo nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche e valdesi.

La procedura di preselezione potrà essere effettuata anche da aziende specializzate e consisterà nella proposizione di una terna di questionari, formati ciascuna da 30 quesiti di logica e di legislazione sanitaria con risposta a scelta multipla.

Per la prova preselettiva di cui innanzi, i candidati avranno a disposizione 30 minuti.

I criteri di valutazione delle risposte date al questionario sono determinati nel modo seguente:

a) per ciascuna risposta esatta, punti: più 1 (in aumento)

b) per ciascuna risposta errata o in caso di più risposte alla stessa domanda, punti: meno 0,25 (in diminuzione).

c) in caso di nessuna risposta, punti 0;

Il punteggio complessivo conseguito nella prova preselettiva da ciascun candidato sarà costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti in detta prova.

Sulla base del punteggio complessivo conseguito dai singoli candidati, quale costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti, verrà formulata un’unica graduatoria generale dei partecipanti.

Saranno ammessi a sostenere la successiva prova scritta i primi 500 candidati iscritti nella graduatoria predetta, nonché tutti coloro che abbiano conseguito un punteggio complessivo pari a quello del candidato inserito al n. 500° della graduatoria stessa.

Il punteggio conseguito nella prove preselettive non concorre alla formazione del voto finale di merito

Le successive prove d’esame, ai sensi degli artt. 7 e 43 del DPR n. 220/01 sono le seguenti:

a) PROVA SCRITTA: consisterà nello svolgimento di un tema o nella soluzione di quesiti a risposta sintetica su argomenti di Legislazione Sanitaria Regionale e Nazionale, elementi di Diritto amministrativo, nonché su: elementi di Diritto Costituzionale, con particolare riferimento ai Diritti e Doveri del cittadino e disciplina del Pubblico impiego.

Ai candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale deve essere data  comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta almeno venti giorni prima di quello in cui debbono sostenerla.

In relazione al numero dei candidati la Commissione può stabilire la effettuazione della prova orale nello stesso giorno di quello dedicato alla prova pratica. In tal caso la comunicazione dell’avvenuta ammissione alla prova stessa sarà dato al termine della effettuazione della prova pratica.

b) PROVA PRATICA: consisterà nella predisposizione di atti inerenti al profilo professionale a concorso;

c) PROVA ORALE: vertente sugli argomenti della prova scritta ed attinenti alla posizione funzionale da ricoprire, nonché su elementi di informatica e verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta preventivamente dal candidato tra l’inglese e il francese.

Ai candidati che conseguono l’ammissione alle prove pratica e orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta.

Il superamento di ciascuna prova, ai sensi dell’art. 14 del DPR 27.03.2001, n. 220, è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa nei seguenti termini numerici:

1) 21/30 (ventuno trentesimi) nella prova scritta;

2) 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova pratica;

3) 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova orale:

La Commissione Esaminatrice, per l’attribuzione del punteggio, ai sensi dell’art. 8 del DPR

27.03.2001, n. 220, dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti:

– 30 punti per i titoli

– 70 punti per le prove d’esame.

I punti per le prove d’esame sono a loro volta così ripartiti:

– 30 punti per la prova scritta;

– 20 punti per la prova pratica;

– 20 punti per la prova orale.

Per scaricare il bando clicca qui

Si specifica che quanto riportato in scheda tecnica del concorso è solo un estratto del bando, ciò per facilitare ad ogni possibile candidato di verificare la propria ammissibilità alla selezione, per ogni altro chiarimento ed informazione fare sempre rifermento al bando e alle informazioni in esso contenuto.

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.