A Ragusa spara alla moglie e si toglie la vita

"Ti amo" e poi spara 3 colpi di pistola alla moglie

Ennesimo caso di femminicidio. Stavolta, correlato da suicidio. Un uomo di 43 anni ha ucciso la moglie di 33 anni, nel loro appartamento.

L’omicidio – suicidio ecco i fatti

Secondo quanto fino ad ora ricostruito i fatti sono i seguenti. A Ragusa, un poliziotto Simone Cosentino, ha ucciso la moglie e poi ha messo fine alla propria. Era un assistente capo della Polizia di Stato, in servizio presso la procura della città siciliana. La scorsa notte, avrebbe impugnato la polizia di servizio, ed avrebbe freddato la moglie che dormiva. Tre colpi di pistola. Si tratta di Alice Bredice, 33 anni. Poi si sarebb tolto la sua di vita. L’arma è stata rinvenuta accanto al cadevere dell’uomo. All’interno dello stesso appartamento, ma in un’altra camera, dormivano anche i due figli della coppia. I due bambini di 6 e 7 anni, sono illesi. Pare che a dare l’allarme, sia stata proprio uno dei due bambini, avvisando un parente. Affidate alle indagine, le motivazioni per scoprire il folle gesto.

Il messaggio di “congedo”

” Ti ho dedicato tutta la mia vita, ti amo”. Con queste semplici parole, l’assassino avrebbe commentato il suo gesto. Ultime parole affidate ad un post del noto social Facebook. Nulla di più, nè un movente, nè una spiegazione. E così, muore una giovane coppia. Lasciano due figli uno di 6 e l’altro di 7 anni.  La coppia stava insieme da otto anni.

E’ gia stato attivato il servizio del Dipartimento di Pubblica sicurezza per fornire il supporto psicologico necessario alla famiglia delle vittime.

 

Francesca Cavaleri
Laureata in economia aziendale con specializzazione in direzione aziendale, nella vita sono una giovane imprenditrice nel settore immobiliare e nella gestione condominiale
Potrebbero interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here