Alan Merrill è morto, il suo rock vivrà per sempre

Alle vittime del coronavirus si dà un numero, non un nome e tantomeno un volto. Domenica è morto Alan Merrill, leader degli Arrows e autore del brano “I love rock’n’roll”.

Si è abituati a contarle le vittime del coronavirus, non a darle un nome e neanche un volto. Neppure le si guarda negli occhi. Ieri sono morte 800 persone, l’altro ieri 750 e il giorno prima 600. Martedì scorso 500 e altrettante la settimana precedente. E’ così che si dice in TV. E’ così che si leggono i bollettini di guerra.

Domenica è morto a 69 anni Alan Merrill, leader degli Arrows, in seguito ad alcune complicanze da coronavirus. Ai più è sconosciuto, ma nella storia del rock’n’roll ha lasciato un’impronta. La vita degli Arrows comincia a Londra nel 1974 e solo un anno dopo scrive sul pentagramma le note più importanti della sua vita. Insieme al chitarrista Jake Hooker è co-autore di “I love rock’n’roll”. Il brano diventerà dopo qualche anno uno degli inni più famosi del rock. Il riff è micidiale, ruvido e sporco. Il testo idem. E’ perfetto per arrivare ai piani alti della musica con l’ascensore. E’ rock’n’roll allo stato puro.

- Advertisement -

La canzone nasce nel 1975, ma è nel 1982 che entra nell’olimpo del rock. Joan Jett & The Blackhearts ne realizzano una cover ancora più forte e graffiante. Il nuovo suono del riff di chitarra è talmente cattivo e potente che, se ascoltato al massimo volume, rischia di mandare in mille pezzi qualsiasi juke box o lettore mp3. Grazie alla rock band della musicista di Filadelfia, diventa una delle canzoni bandiera del rock, come “Satisfaction”, “Born to be wild”, “Whole lotta love”, “Blitzkrieg Bop” o “It’s a long way to the top” tanto per intendersi.

Alan Mirrell abbandona nel 1977 i suoi Arrows e si trasferisce a New York. Lì inizia una lunga carriera solista autografata da moltissimi concerti e tour continentali. L’ultimo album risale all’anno scorso, è Radio Zero. Un disco in pieno stile rock anni ’80 uscito per la casa discografica Meco.

- Advertisement -

La figlia Laura ne ha annunciato il decesso lunedì mattina con un toccante messaggio su Facebook: “Il Coronavirus si è portato via mio padre stamattina. Mi hanno dato 2 minuti per dirgli addio prima di portarmi via di corsa. Sembrava in pace e mentre me ne andavo c’era ancora un barlume di speranza che non sarebbe finito fra le notizie minori di CNN/Fox News. Ho camminato per 50 isolati fino a casa ancora con la speranza nel cuore. La città che conoscevo era vuota. Mi sembrava di essere l’unica persona qui e forse in molti modi lo ero. Il tempo di entrare nel mio appartamento e ho ricevuto la notizia che se n’era andato. Com’è potuto succedere? Ero a un suo concerto un paio di settimane fa. Lo avevo appena fotografato per il nuovo album. Ci eravamo mandati dei messaggi. aveva minimizzato il ‘raffreddore’ che pensava di avere. Ho fatto un milione di battute sul ‘Rona’ e su come ‘ti acchiappa’… dio, mi sento stupida. Se questo può servire a qualcosa vi prego, prendetela seriamente. I soldi non hanno importanza. Le persone muoiono. Credi che non succederà a te o alla tua famiglia forte. Succede. State a casa, se non per voi… per gli altri. Per mio padre. Questa cosa è reale. Probabilmente non riusciremo a fargli un funerale. Ho appena perso il più grande amore della mia vita e non potrò abbracciare nessuno perché sono stata esposta e dovrò stare in quarantena per due settimane… da sola. Non so come elaborare questa cosa. Avrò bisogno dell’aiuto di tutti voi. Vi prego, state al sicuro. Nessuno è immune ed è molto reale”.

Al messaggio d’addio della figlia si è aggiunto anche quello su Twitter di Joan Jett: “I miei pensieri e il mio amore vanno alla sua famiglia, agli amici e alla comunità musicale nel suo insieme. Ricordo ancora di aver visto gli Arrows in tv a Londra e di essere stata colpita dalla canzone. Con profonda gratitudine e tristezza, auguro ad Alan buon viaggio”.

- Advertisement -

Riccardo Chiossi

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...