Caltanissetta, il suocero sorprende lo sposo con una testimone e la festa di nozze finisce in rissa

lite-matrimonio

L’episodio è avvenuto in un ristorante di Marianopoli, in provincia di Caltanissetta. Alla festa per i due sposini, poco più che maggiorenni, erano state invitate quasi 200 persone.

Dopo gli antipasti e prima che i camerieri servissero i primi piatti, lo sposo è sparito: il padre della sposa ha avvertito il personale del locale di aspettare il ragazzo, per servire, ma dato che dopo oltre mezz’ora non si era ancora visto, è andato a cercarlo. In una saletta appartata lo avrebbe “beccato” in atteggiamenti intimi con una testimone, solo qualche ora dopo aver giurato amore eterno a sua figlia. Questo ha detto l’uomo ai carabinieri, che sono dovuti intervenire, chiamati dal ristorante, per placare gli animi delle famiglie dei due giovani che si stavano prendendo a botte. Si è trattato di un clamoroso equivoco come sostengono lo sposo e i suoi parenti od un altrettanto clamoroso caso di “tradimento” con successivo divorzio a tempo di record, come sostengono i parenti della sposa?

Loading...
Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).
Potrebbero interessarti anche