Ami l’arte? Buonalaprima cerca proprio te

13495536_1818936971659491_1084597597457696566_o

Il teatro è passione, un meraviglioso viaggio all’interno di sé, è totale libertà di espressione senza limiti né pregiudizi. Fare teatro significa elevarsi al livello della comprensione reciproca, dell’amore e della condivisione. Chi si avvicina al teatro, difficilmente non se ne innamora, questa è la filosofia che ha portato la direttrice Eleonora Franchi all’apertura del teatro – accademia “Buonalaprima”.

Passione, sogni, desideri, motivazione, lavoro, ecco cosa ha spinto la direttrice, regista ed insegnante di recitazione di Buonalaprima, a lavorare per realizzare a Borgo a Buggiano uno spazio per la collettività, un teatro di oltre 150 posti che potrà accogliere le passioni, i sogni, le speranze di chi ama o vuole avvicinarsi al teatro, ma non solo, all’arte in generale.

Loading...

Buonalaprima aprirà il sipario definitivamente nell’autunno del 2016, ma al momento sta cercando varie figure professionali:

  • 1 responsabile per la comunicazione e l’organizzazione di eventi teatrali e culturali. Per questa posizione saranno selezionati 50 candidati che accederanno al colloquio di preselezione che porterà alla creazione di una rosa di 6 candidati, i quali dovranno presentare un progetto con allegato un business-plan per la stagione 2016/2017
  • Tecnici audio-luci
  • Costumisti
  • Truccatori
  • Scenografi
  • Insegnanti di mimo, clownerie e biomeccanica teatrale

Inoltre, la direzione valuterà anche i cv di chi vorrà proporre progetti e collaborazioni.

Per chi fosse interessato a queste proposte lavorative si prega di inviare i cv, corredati da foto e lettera di motivazione, ed esplicitando nell’oggetto della mail il ruolo per il quale ci si candida, al seguente indirizzo di posta elettronica: info@buonalaprima.org o di visionare il sito cliccando qui e compilando il form di invio delle candidature.

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.