Andare in Pensione: quanti contributi effettivi servono?

Quanti anni di contributi servono? La differenza tra quelli effettivi e figurativi

pensione
PhotoCredit: Pixabay

Per poter andare in pensione la legge prevede almeno 20 anni di contributi ed un età di 67 anni, la cosiddetta pensione di vecchiaia, ma bisogna fare una distinzione tra contributi effettivi e quelli figurativi.

Come sappiamo più anni di contributi si hanno e più sarà possibile andare in pensione anticipatamente ad esempio Quota 100 che prevede la pensione a 62 anni con 35 anni di contributi. I contributi si sommano tra loro sia quelli effettivi che quelli figurativi ma ci sono dei limiti da rispettare. Ad esempio alcune misure obbligano ad avere un maggior numero di contributi effettivi rispetto a quelli figurativi.

Differenza tra contributi effettivi e figurativi

I contributi effettivi si differenziano da quelli figurativi in quanto sono versati direttamente dal datore di lavoro nel caso del lavoratore dipendente o dal lavoratore stesso nel caso svolge la propria l’attività in piena autonomia ( titolo oneroso). La contribuzione effettiva può essere inoltre svolta anche a titolo volontario attraverso il riscatto di laurea o il riscatto del servizio militare.

Mentre i contributi figurativi sono ad esempio la cassa integrazione, il congedo, la malattia e vengono versati dall’Inps. Hanno un vantaggio ovvero maturare contributi senza dover lavorare per alcuni periodi.

Quanti contributi effettivi servono per andare in pensione?

Per la pensione di vecchiaia sono richiesti come abbiamo detto 20 anni di contributi e di questi almeno 5 devono risultare effettivi. Mentre i contributi figurativi 15 anni al massimo. Invece per l’accesso alla pensione anticipata (42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini, 41 anni e 10 mesi per le donne) il limite dei contributi figurativi è di 5 anni. Questo limite è valido per coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1992.

Per Quota 100 il discorso è diverso servono almeno 35 dei 38 contributi richiesti per poter andare in pensione anticipatamente e devono essere esclusivamente di contribuzione effettiva.