Andrisani e la sicurezza: “Gli autovelox? Servono solo a vessare i cittadini”

Il comunicato stampa del Coordinatore di SI Statte

Una serie di interventi per risolvere la questione relativa alla sicurezza

La nota stampa del Coordinatore di SI Statte, Daniele Andrisani

Ci giunge notizia che da ieri mattina – mercoledì 4 aprile – dopo che il Comune di Taranto ha provveduto a far installare la segnaletica verticale con su scritto: ” Postazione fissa senza obbligo di contestazione immediata” è funzionante l’autovelox in prossimità della portineria tubificio, strada che collega il Comune di Statte al Comune dì Taranto percorsa, quotidianamente, da migliaia di auto.

Le considerazioni di Daniele Andrisani Coordinatore di SI Statte

Il Velobox arancione è stato installato – all’incirca – nel mese di Giugno 2017 e ha funzionato solo in presenza di una pattuglia dei Vigili Urbani di Taranto nei pressi dello stesso – Daniele Andrisani Coordinatore di Sinistra Italiana di Statte e allo stesso tempo operaio Ilva – non ammette e non concepisce questo ennesimo tentativo di far passare, l’installazione di un autovelox come una messa in sicurezza di una strada che presenta numerose deficienze, la quale, invece, porterà solo un introito da parte del Comune di Taranto a scapito di tantissimi lavoratori che giornalmente percorrono quella strada anche 4 volte al giorno.

La sicurezza? Ecco i consigli in merito agli interventi da eseguire

Non si può pensare di risolvere il problema sicurezza mettendo il limite a 50km orari, bisognerebbe (oltre che aumentare lo stesso limite almeno a 70 km orari) mettere in essere una serie di interventi che migliorino la circolazione sul tratto di strada in parte del Comune di Taranto e in parte della Provincia. Pertanto, nel tratto di strada adiacente la portineria del tubificio, si potrebbe pensare di installare dei semafori temporizzati, dei dissuasori e dei rallentatori di velocità.

Loading...

“Il Servizio manutenzione degli Enti interessati provvedessero inoltre, non solo all’esecuzione di una adeguata estensione di nuove asfaltature, ma anche a regolari sfalci di erba sui cigli stradali, al taglio degli arbusti e delle alberature stradali lungo le scarpate, al rifacimento della segnaletica orizzontale, ormai in alcuni tratti non più visibile, all’integrazione e alla sostituzione della segnaletica verticale, alla manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione, alla pulizia degli scoli dell’acqua, alla sostituzione e alla posa di nuove barriere di sicurezza”.

Le considerazioni finali di Daniele Andrisani

Detto questo, non penso che tutti questi lavori possano essere sostituiti da un autovelox che mi preme “sottolineare” , serve solo a vessare ulteriormente i cittadini che già hanno dovuto sopportare un aumento della pressione fiscale che ha messo in ginocchio tante famiglie. Con un mio sopralluogo, ho, altresì, riscontrato nei pressi di Italcave, precisamente al bivio in direzione di Statte venendo dalla portineria imprese, una situazione di pericolosità assoluta, con erba alta che impedisce la visibilità al conducente dell’auto proprio nel tratto che, solo pochi mesi fa, costò la vita a un automobilista e una carreggiata diventata ormai un colabrodo che necessità di una tempestiva manutenzione. Scriverò al Prefetto, al Sindaco di Taranto e al Presidente della Provincia per denunciare questa situazione augurandomi che la stessa sia subito oggetto di lavori di manutenzione.

Le buche presenti nei pressi Italcave (Foto)