Arriva la “Carta bimbi”: un assegno da 400 euro a famiglia

Per i redditi bassi c'è la possibilità di azzerare del tutto le rette dell'asilo nido. Previste nuove risorse anche per la disabilità.

Arriva la

Tra le misure annunciate e le novità il governo giallo-rosso lancia un manovra per le famiglie. E’ in arrivo infatti la “Carta bimbi” ovvero un assegno di 400 euro a famiglia (da ultime indiscrezioni sembra essere calato a 250 euro). La manovra prevede un fondo di 2 miliardi per il prossimo triennio.

Carta bimbi a cosa serve

A partire dal 2020 le risorse degli attuali bonus (nascita, bebè, voucher asili nido) saranno riordinate in un unico fondo che avrà una dote aggiuntiva di 500 milioni. La carta bimbi servirà a coprire la retta degli asili o azzerarle per i nuclei a basso reddito,  è questo quanto si legge nel testo di sintesi della Manovra. Le risorse serviranno anche ad aumentare l’offerta di posti per gli asili nido, che al momento sono disponibili solo per il 24% dei bimbi tra 0 e 3 anni.

L’obiettivo fissato è stato quello di andare in contro alle famiglie, dando loro un supporto economico per la crescita dei propri figli. Ma non solo: l’intento che si vuole raggiungere mediante queste misure è quello di semplificare e rendere efficiente l’erogazione dei diversi bonus in campo” ha detto il ministro per la famiglia Elena Bonetti. In più, con una delega apposita, si avvierà il nuovo assegno unico per la famiglia da lanciare nel 2021. Nuove risorse sono previste anche per la disabilità (100 milioni per il 2020, 265 per il 2021 e 478 per il 2022) in tre fondi distinti per la tutela del diritto al lavoro, per il trasporto delle persone con disabilità e per chi si prende cura di persone affette da malattie a lungo termine.


Quotidianpost.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI