Attenzione a un famoso farmaco, può provocare il tumore

Attenzione all'uso di un farmaco assai noto, ecco tutti i dettagli

L’Agenzia Europea dei Medicinali ha imposto una restrizione per un farmaco assai diffuso il ciproterone. Utilizzato per curare una serie di patologie quali l’irsutismo l’alopecia e l’acne oltre che per la sua azione anti- androgena che inibisce gli effetti degli ormoni maschili. Se assunto in dosi elevate il farmaco può provocare un tumore cerebrale il meningioma.

Attenzione al ciproterone

La notizia è stata diffusa dall’agenzia stampa Adnkronos Salute: il comitato per la sicurezza dell’Agenzia (Prac). Si raccomanda di utilizzare con cautela i medicinali con ciproterone. In particolare per chi fa uso in dosi giornaliere di 10 mg cioè i pazienti dipendenti dagli androgeni come irsutismo, alopeciaacne e seborrea e solo quando gli altri trattamenti non hanno avuto un risultato efficace.

Una volta somministrate le dosi più alte bisogna a poco a poco abbassarle fino ad arrivare alla dose minima. Inoltre questi medicinali possono essere usati per ridurre il desiderio sessuale nelle deviazioni sessuali maschili solo in casi estremi quindi e quando altre opzioni terapeutiche non sono adatte. Mentre nessun cambiamento in caso di terapia contro il cancro alla prostata.

Il rischio di meningioma spiegano gli esperti è raro. Tra 1 e 10 persone su 10.000, a seconda della dose e della durata del trattamento. Il rischio aumenta con l’aumentare delle dosi cumulative cioè se si è assunto per tanto tempo. Tuttavia i dati disponibili non indicano un rischio per medicinali a basso dosaggio di ciproterone contenenti 1 o 2 milligrammi.

Restrizione dosaggi elevati

Ma per precauzione non devono essere utilizzati nelle persone che hanno o hanno avuto un meningioma. La restrizione riguarda i medicinali con dosi elevate. I medici, raccomanda l’Ema, devono monitorare i pazienti per i sintomi del meningioma, che possono includere cambiamenti nella vista, perdita dell’udito o ronzio nelle orecchie, perdita dell’olfatto, mal di testa, perdita di memoria, convulsioni o debolezza di braccia e gambe. Se a un paziente viene diagnosticato un meningioma, il trattamento con medicinali contenenti ciproterone deve essere interrotto in modo permanente.

Le aziende che commercializzano medicinali contenenti almeno 10 mg di ciproterone sono tenuti a condurre uno studio insieme ai medici sugli effetti dei medicinali, sul possibile rischio di meningioma e su come evitarlo.