Bando Inps per 93 medici con contratto di lavoro autonomo: come partecipare

Ecco un bando Inps per 93 medici con compiti legali e amministrativi, la scadenza è il 19 novembre, qui tutte le informazioni e i link importanti

L’Inps ha inserito nelle notizie l’avviso di selezione pubblica per 93 medici, un bando con scadenza alle 14 del 19 febbraio 2020 dedicato a laureati in Medicina e Chirurgia, iscritti all’Ordine dei medici. Verrà stipulato un contratto di lavoro autonomo per lo svolgimento di prestazioni libero professionali. Ogni medico avrà un incarico individuale che comprenderà anche adempimenti legali. Nel link degli Avvisi si trovano maggiori informazioni suddivisi in quattro voci: testo del bando, procedura, format domanda e faq.

Bando Inps medici: si cercano laureati in medicina e chirurgia, iscritti all’ordine

I 93 medici avranno dei compiti importanti, infatti si occuperanno di adempimenti sanitari per le Unità Operative Complesse, le Unità Operative Semplici, gli uffici territoriali compresi quelli medico legali. Saranno svolti anche compiti istituzionali e per attività legate alle Regioni.

Il bando di partecipazione richiede solo laureati in medicina e chirurgia, iscritti all’Ordine dei medici. All’interno del testo troviamo ben otto punti di incompatibilità per determinati medici che già da molto lavorano, operano nel sistema sanitario, offrono anche servizio presso Caf e uffici equivalenti.

Però, si legge, chi è inserito nella lista dei medici fiscali al momento della sottoscrizione del contratto dovrà scegliere se accettare il nuovo incarico e abbandonare quello che faceva prima, compreso medico esterno convenzionato.

Il bando scadrà il 19 novembre alle 14, le graduatorie formate su base regionale e di coordinamento metropolitano avranno validità fino a 31 maggio 2022.

Stipendio e durata del contratto per i 93 medici

Per i 93 medici verrà stipulato un contratto di lavoro autonomo con incarichi individuali e per lo svolgimento di prestazioni d’opera professionale. Purtroppo non durerà più di un anno e non sarà automaticamente rinnovabile.

Ad ogni medico esterno sarà corrisposto un compenso di 35 euro per un minimo di 25 ore settimanali. Il corrispettivo è da intendersi al netto dell’Iva, la base oraria impiegata vedrà lo svolgimento dell’incarico affidato basato su una programmazione di attività condivise.

Nel PDF (reperibile da qui) contenuto nel sito ufficiale Inps si trovano le tabelle per la valutazione e l’attribuzione dei punteggi del bando.

La domanda va inviata telematicamente ad un link che l’Istituto ha inserito nei fogli informativi. Dovranno essere allegati diverse informazioni e documenti come il curriculum vitae e, il più importante, il tesserino dell’Ordine.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter