Benevento: in carcere per violenza sessuale, viene ucciso durante il permesso premio

La ragazza violentata si uccise, impiccandosi ad un albero.

Giuseppe Matarazzo45 anni, era in carcere dal 2008, per una condanna a 11 anni. Aveva violentato una ragazzina di 15 anni, Michela Iorillo, che poi si era uccisa, impiccandosi ad un albero vicino casa. Uscito di carcere per un permesso premio, è stato freddato la scorsa notte con 2 colpi di pistola. Marrazzo era nella casa dei genitori quando, attirato fuori dall’abitazione, è stato colpito a morte, nel comune di Frasso telesino. Nel 2009 era stato condannato per violenza sessuale nei confronti di una minorenne, sua vicina di casa. La giovane, infatuatasi di Matarazzo, ne subì gli abusi per due anni. Le forze dell’ordine scoprirono che anche la sorella di Michela era stata violentata. La Corte d’appello di Napoli lo condannò a 11 anni di reclusione. Nessuna ipotesi esclusa, anche se la più accreditata, per ora, sembra essere quella della vendetta.

Loading...