Bonus pubblicità 2020: risparmio del 50%, vale anche sulle testate online

Agevolazione sugli investimenti pubblicitari del 50%, novità del Decreto Rilancio

Con il decreto Rilancio del 2020 il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari è stato portato al 50% rispetto al precedente che era del 30%. Quindi l’ammontare dell’imposta verrà calcolata del 50% e non del 75% come prevedeva l’anno scorso. Chiunque volesse usufruire del bonus pubblicità la domanda deve avvenire per via telematica dal 1° al 30 settembre 2020. Il bonus può essere utilizzato da tutte le testate giornalistiche registrate al Tribunale con un direttore di riferimento. Il governo ha infatti stanziato 60 milioni.

Cos’è il bonus pubblicità e chi può utilizzarlo?

Il bonus pubblicità è un’agevolazione fiscale statale erogata sotto forma di credito d’imposta da utilizzarsi in compensazione nel modello F24. Essa mira a incentivare gli investimenti pubblicitari sui giornali che siano cartacei o digitali, televisione e radio. L’obiettivo quindi è quello di far crescere le aziende e i professionisti attraverso la pubblicità.

- Advertisement -

Con il bonus pubblicità il 50% delle spese pubblicitarie è trasformato in credito d’imposta. Rientrano nel bonus pubblicità gli enti commerciali, le imprese e i lavoratori autonomi mentre non rientrano la pubblicità dei social media (Instagram, Facebook, Twitter, Youtube), la pubblicità attraverso i banner, volantini, siti web non registrati.

Come fare per ottenere il bonus pubblicità

Per poter beneficiare del bonus pubblicità del 50% bisogna fare un’investimento nell’anno in corso nel 2020 e seguire due fasi che sono la prenotazione e la dichiarazione. Le prenotazioni sono state spostate dal 1° al 30 settembre 2020 nel frattempo bisogna compilare on-line un modello relativo alle spese 2020 predisposto dal Consiglio dei Ministri del Dipartimento per l’informazione e l’editoria. Le domande che erano state già presentate nella prima scadenza tra il 1° e il 31 marzo restano valide per il 1° e il 30 settembre.

- Advertisement -

La dichiarazione telematica del bonus pubblicità avverrà tra il 1 e il 31 gennaio 2021. Bisogna indicare il totale delle fatture relative alle spese pubblicitarie che va dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020. Una volta fatto ciò sarà il Dipartimento ufficiale per l’informazione e l’editoria a comunicare le società ammesse al credito con una comunicazione ufficiale.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...