Borsa lavoro per lo sviluppo delle attività di formazione della Agenzia di Formazione Collodi ambito psicopedagogico

La Fondazione Nazionale Carlo Collodi è un ente non profit che dal 1962 si dedica a promuovere la cultura dei bambini e per i bambini, partendo dal capolavoro letterario per la gioventù riconosciuto nel mondo: Le Avventure di Pinocchio.

La Fondazione ha bandito una Borsa di lavoro per lo sviluppo delle attività di formazione dell’Agenzia di Formazione Collodi in ambito psicopedagogico.

La Borsa intende assegnare supporto economico a progetti di studio, nonché di ricerca e sviluppo, e di promozione della formazione nel campo della formazione degli adulti, delle metodologie educative e formative e della psicopedagogia che possano avere pertinenza con le attività dell’Agenzia di Formazione Collodi.

Loading...

A tal fine la Fondazione intende realizzare la Borsa di lavoro tramite una assunzione a tempo determinato della durata di mesi sei a partire 01/12/2015, eventualmente rinnovabile per uguale periodo e per non più di una volta, a part-time orizzontale al 50% dell’orario, applicando il C.C.N.L. Federculture, Livello C1, previa selezione di un /una candidato/a che presenti competenze ed esperienza professionale coerenti con il seguente profilo:

“persona di età non superiore ai 30 anni che dimostri, attraverso il curriculum e il progetto di ricerca e sviluppo presentati, di possedere solide e aggiornate conoscenze psico-pedagogiche relative alle teorie dell’apprendimento e alle teorie della formazione; competenze metodologiche adeguate a progettare, promuovere, animare e gestire attività formative rivolte a genitori, insegnanti, adulti, coerenti con le finalità e le attività della Fondazione Collodi; competenze relazionali idonee a sostenere le azioni di comunicazione e diffusione delle attività di formazione proposte; adeguate competenze digitali e buone competenze linguistiche in una delle seguenti lingue europee ( francese, inglese, tedesco) oltre che della lingua italiana; spirito di iniziativa ed imprenditività nello sviluppo di azioni formative. Sono apprezzate precedenti esperienze professionali” (art 1 del bando)

Coloro che intendono partecipare alla selezione devono aver conseguito la Laurea Magistrale in Scienze della Formazione (Indirizzo Psicopedagogia dell’apprendimento o Educazione degli adulti), in Psicologia (indirizzo Psicologia cognitiva e dell’apprendimento o Psicologia sociale), in Scienze della Formazione continua ovvero in Filosofia con indirizzo umanistico o psicopedagogico. Costituisce titolo di merito appositamente valutato il possesso di PHD in Scienze pedagogiche, ovvero in Scienze della cognizione e della formazione.

La domanda di partecipazione al bando (allegato A), compilata in ogni sua parte deve essere inviata alla Fondazione sia tramite posta elettronica all’indirizzo formazione@pinocchio.it, sia in formato cartaceo, all’indirizzo: Agenzia Formativa Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Via Pasquinelli, 6, 51012 Collodi (PT) entro e non oltre il 20 ottobre 2015. A tal fine farà fede la data di invio.

Alla domanda deve essere allegata la documentazione del progetto di ricerca come richiesto nell’art. 2 del presente bando.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando clicca qui

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.
Potrebbero interessarti anche