Borse di studio per laureati in psicologia

Borse di studio per psicologi presso Azienda Ospedaliera Universitaria "Paolo Giaccone" di Palermo. Scadenza 17 agosto 2017

L’Azienda Ospedaliera Universitaria “Paolo Giaccone” di Palermo ha indetto un bando, per titoli ed esami, per l’assegnazione di 2 borse di studio per laureati in psicologia.

Le borse di studio avranno una durata di 12 mesi e prevedono la realizzazione di un progetto rivolto a pazienti con demenza di Alzheimer.

Le domande di partecipazione al bando potranno pervenire esclusivamente tramite raccomandata con avviso di ricevimento entro il 17 agosto 2017.

I requisiti specifici da possedere per la partecipazione alla selezione sono:

a. Laurea in psicologia (magistrale, specialistica o vecchio ordinamento);

Loading...

b. Iscrizione all’albo professionale;

c. Documentata competenza specifica su linguaggio e tecniche di riabilitazione in pazienti con deficit cognitivi.

Domanda di partecipazione

Alla domanda si potranno allegare i seguenti documenti in forma originale o in copia:

  1. Titolo di studio richiesto;
  2. Iscrizione all’albo;
  3. Eventuali titoli di preferenza;
  4. Cv formativo e professionale datato e firmato, redatto in carta libera;
  5. Elenco in carta libera, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati, numerati progressivamente e con indicazione della relativa forma (originale, copia, autocertificazione);
  6. Fotocopia fronte retro documento identità;
  7. Ricevuta del versamento della tassa concorsuale di euro 16 da versare su CCP 31786932 intestato Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Paolo Giaccone” via del Vespro, 129 Palermo, recante l’indicazione della causale.

Il colloquio per la selezione avrà luogo presso Azienda Ospedaliera Universitaria.

Per scaricare il bando clicca qui

Per maggiori informazioni clicca qui

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.
Potrebbero interessarti anche