Catanzaro – Giustizia per Nathan.

Terzo episodio di violenza sugli animali verificatosi in Calabria nel giro di pochi mesi.

Lo scorso 21 agosto, un altro episodio ai danni di un meticcio di circa due mesi si è verificato in Calabria, a Soverato, nel catanzarese.

Tempestivo è stato l’intervento delle forze dell’ordine, che una volta arrivati sul posto, hanno trovato il cucciolo riverso a terra in una pozza di sangue.
Il piccolo sarebbe stato pestato da un uomo che è rimasto lì, vicino al suo corpo, impassibile.

Loading...

Grazie all’intervento di Serena Voci, ed ai suoi colleghi a della Lega del Cane di Soverato, il cucciolo è stato tempestivamente portato presso il centro veterinario, dove ha ricevuto le cure adeguate alle sue condizioni di salute abbastanza critiche.

Secondo quanto riportato dal referto medico, il cucciolo:
“In seguito a lesioni dovute a percosse e presunto oggetto contingente, si presentava con frattura scomposta radio – ulna dell’arto inferiore sx, frattura femorale arto posteriore sx, frattura calotta cranica, evidenti lesioni da taglio, forte epitassi, anemia medio – grave e apparente stato di cecità”.

Al piccolo è stato dato il nome di Nathan.
Grazie alle cure dei dottori Francesco Sinopoli e Marica Bombardiero dell’Ambulatorio Veterinario Sirio, Nathan è fuori pericolo anche se, dovrà sottoporsi ad un intervento e verificare quali danni ha riportato in seguito al trauma cranico subito.