Che fine ha fatto il pupazzo Uan di Bim Bum Bam, l’idolo dei bambini

Purtroppo, il pupazzo rosa non ha fatto una bella fine...

Uan bim bum bam
Photocredit: Wikipedia

Il pupazzo Uan è stato uno dei personaggi televisivi più amati degli anni ’80. Nel 1983, infatti, Paolo Bonolis a “Bim Bum Bam” era accompagnato da questo pelosissimo amico rosa,  intrattenendo il pubblico con simpatici siparietti. Tra le tante curiosità c’era il mistero sulla sua età, quanti anni ha Uan? Nessuno ha mai avuto una risposta su questo dettaglio.

Il pupazzo era uno alunno che frequentava la scuola, studiava e giocava come i bambini, allietava i pomeriggi dei ragazzini restando la presenza fissa del programma, anche con l’alternarsi dei presentatori (Paolo Bonolis, Licia Colò, Manuela Blanchard e Carlotta Pisoni Brambilla) che non si lasciavano sfuggire le ramanzine.

Uan si occupava degli spot ed inoltre annunciava i cartoni animati, ma più che altro divertiva con i suoi “misteri”. Gli spettatori si sono sempre chiesti se il pupazzo avesse o meno le gambe, dato che appariva sempre dietro al bancone, mostrando solo il busto. La scusa per gli spettatori era la vergogna del cane rosa nel mostrare le gambe troppo pelose.

Che fine ha fatto il celebre pupazzo Uan

I pupazzi Four, Five e Uan vennero regalati nel 2001 alla Scuola di Arte Drammatica “Paolo Grassi” situata a Milano, ed il 30 settembre 2005 Uan apparve con Bonolis nel programma “Matrix” condotto da Enrico Mentana.

Qualche mese dopo, però, i tre pupazzi vennero rubati e ad oggi non si conoscono i colpevoli. I pupazzi erano collocati all’interno di una teca la notte in cui vennero trafugati. Era la notte tra il 13 e 14 ottobre 2005, quando Uan, Fire e Four vennero rubati.

Uan ad oggi non é stato più ritrovato.“Evidentemente o su commissione o dei fan esasperati si sono introdotti nei locali e hanno rubato guarda caso soltanto i nostri pupazzi – disse Enrico Valenti del Gruppo 80 a Ilovevisititaly -. Da una parte può essere un elemento di soddisfazione per me, perché vuol dire che veramente abbiamo fatto qualcosa che ha toccato l’animo delle persone; però non bisogna appunto superare certi limiti”.

Leggi anche: Violetta interpretata da Martina Stoessel che fine ha fatto?