“Che schifo napoli”

che schifo napoli

Che schifo Napoli” è il titolo di una pagina facebook che da qualche mese spopola sul popolare social network… In bene e in male! Infatti con i suoi quasi 200o “mi piace” (di chi, non si sa) e le continue offese al popolo napoletano, da quando è nata, ha suscitato polemiche a non finire. L’ amministratore, quotidianamente scrive frasi di odio e violenza contro Napoli e napoletani (“Vesuvio, lavali col fuoco” è forse la più lieve) e inneggia alla ribellione e quasi all’omicidio di tutti gli abitanti della prima città del sud. Al momento, nonostante le denunce, segnalazioni e avvisi al creatore della “singolare iniziativa” nessuno sarebbe intervenuto in maniera drastica per bloccare il profilo e denunciare il suo ideatore, che tra l’altro si nasconde sotto falso nome… E nel frattempo… tantissimi napoletani seguono la pagina, rispondono alle violenze e contenuti ingiuriosi, i napoletani vengono denominati “napolecagni”, vengono offesi perchè appartenenti  a questa “razza”  e chiunque replica riceve una risposta alquanto “sgarbata”. Ogni giorno una nuova offesa e sempre peggiore della precedente: il tutto per provocare e restituire risposte ancora più ingiuriose. La domanda è : si riuscirà a trovare il colpevole, tra l’altro nascosto sotto un nome fasullo? E perchè la polizia, i carabinieri, non acciuffano ancora il responsabile? Quale forze “potente” impedirà di scovare il nuovo Bin Laden del nord, o dovunque si trovi?

Loading...