Chi ha inventato e fondato Google?

Ecco chi ha inventato Google e su cosa ha puntato

Photocredit: Pixabay

Google è il motore di ricerca maggiormente utilizzato in tutto il mondo, infatti, vengono effettuate più di 100 miliardi di ricerche al mese utilizzandolo. Si parla del 65% delle ricerche mondiali, ed il 95% delle ricerche effettuate in Italia. Google è nella nostra quotidianità, ed ormai cercare qualcosa su internet può essere riassunto con “googlare”.  Non si può pensare al mondo senza Google, ma chi è che lo ha inventato?

Il segreto del successo di Google

I nomi dei fondatori del popolare motore di ricerca sono Sergey Brin e Larry Page, allora studenti dell’università di Stanford. Il 27 settembre 1997 i due hanno deciso di prendere in mano la loro idea di business e trasformarla in qualcosa di sensazionale. Infatti, dopo soli 20 anni di attività, Google è stato in grado di generare un giro d’affari di circa 75 miliardi di dollari, e di entrare di diritto nel novero delle aziende più famose e potenti al mondo.

Quale è stato il segreto del suo successo?

In primo luogo, i due hanno risolto uno dei problemi principali di internet ai suoi albori: inizialmente la rete era costituita da un insieme infinito di link, e per trovare le informazioni ci voleva molto tempo, anzi, un’infinità. Google, però, è arrivato ben due anni dopo Yahoo, il primo vero motore di ricerca, ma lo ha surclassato in poco tempo. Questo, perché, Google ha stupito gli utenti con la semplicità di utilizzo e la capacità di restituire risultati pertinenti.

Ovviamente, a contribuire al successo di Google, è stata anche la fortuna di potersi sviluppare in un luogo adatto a questo tipo di business, ovvero la Silicon Valley, il centro globale dell’innovazione e l’alta tecnologia situato nella parte meridionale nella San Francisco Bay Area, “casa” anche di Apple, Netflix, eBay, Huawei, e Tesla.