CIG nuovi dati Inps: 29 milioni di integrazioni mensili

L'Inps ha pubblicato i dati sulla CIG con numeri fino all'8 febbraio: ecco quante domande sono state elaborate e quante non accettate, quanti pagamenti sono stati erogati e quanti no

Tra le misure straordinarie previste per aiutare lavoratori e imprese c’è la CIG, Cassa Integrazione, erogata nel periodo di emergenza Covid 19 a numeri straordinari. I dati aggiornati all’8 febbraio 2021 li riporta l’Inps con pubblicazione dell’ultimo monitoraggio.

I dati dell’8 febbraio 2021, rivela l’ente previdenziale, registrano la costante accelerazione delle autorizzazioni alle aziende e dei pagamenti diretti ai lavoratori. Si è giunti al 98% per le autorizzazioni alle aziende e al 99,1% per i pagamenti diretti ai lavoratori delle domande presentate in un periodo che ha visto richieste 20 volte superiori rispetto al 2019, l’anno precedente all’inizio del Covid.

- Advertisement -

CIG, ecco i dati dettagliati più importanti fino a febbraio

  • Pagamenti diretti a oltre 3,6 milioni di lavoratori;
  • Pagamenti a conguaglio su anticipo delle aziende per 3,4 milioni di lavoratori;
  • Totale raggiunto di quasi 29 milioni di integrazioni mensili;
  • Oltre 4 miliardi di ore autorizzate.

Domande accolte, respinte e in via di elaborazione

L’Inps registra che per rispondere alle varie richieste sono state introdotte importanti ottimizzazioni dell’infrastruttura informatica e tecnologica.

A seguito delle misure di sostegno emergenziale introdotte con i vari provvedimenti le domande presentate dalle aziende sono state 3.674.346. L’Inps ne ha definite il 98% ovvero 3.600.266. Sono state respinte 295.583 mentre più di 3.000.000 sono state autorizzate.

- Advertisement -

Il 2% ancora non elaborato delle presentate sono circa 74.000, l’Inps spiega che sono giunte a metà gennaio e richiedono l’intervento del Fondi di Solidarietà.

Quante CIG sono state pagate dall’Inps?

L’Inps dichiara che c’è stato un trend di accelerazione anche sui pagamenti diretti e sui conguagli per rispondere alle situazioni critiche di imprese e lavoratori:

- Advertisement -

Il 99,11% del totale delle domande (SR41) pervenute, attraverso la gestione di un enorme carico di lavoro: 17.628.137 integrazioni salariali mensili erogate (per 3.662.888 dipendenti), su 17.785.986 richieste pervenute (per 3.673.786 lavoratori).

Il restante 0,89% di pagamenti in lavorazione riguarda 157.849 prestazioni (erano 293.185 lo scorso 25 gennaio), di cui l’86,8% è relativo a domande presentate nel 2021. I lavoratori che devono ricevere un primo pagamento sono circa 11.000, per la maggior parte riferibili a domande recenti, presentate nel 2021.

Alcuni dati critici: 455 lavoratori senza erogazione di una prima mensilità

L’Inps riporta che ci sono 455 lavoratori a cui non risulta l’erogazione di una prima mensilità (SR41) in quanto si tratta di posizioni non autorizzabili perché ad elevata criticità o perché relativa a ore di CIG non autorizzate. Riporta anche questo dato importante, “le prestazioni gestite dall’INPS non riguardano gli artigiani e i cosiddetti lavoratori ‘somministrati’, la cui platea potenziale è di circa 1,4-1,5 milioni di lavoratori in Italia“.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter