Come avere follower su Spotify?

Cos'è Spotify e perché avere follower è importante

Spotify è una delle piattaforme di streaming musicale più amate e apprezzate dagli utenti da fisso e da mobile, utilizzata per ascoltare musica di artisti famosi e indipendenti, oppure podcast su vari argomenti.

Anche se gli artisti emergenti non possono usare Spotify come fonte di guadagno primaria, questa piattaforma ha comunque un buon potenziale per pubblicizzare i propri brani e cercare di raggiungere una fetta di mercato più ampia (in Italia e nel mondo).

- Advertisement -

Siti web per acquistare followers su Spotify

Comprare follower per Spotify può fornire un buon boost alla visibilità del vostro profilo, ma solo se riuscite a farlo nel modo corretto. Il primo passo consiste nello scegliere il sito giusto presso cui effettuare l’acquisto e, in base alla nostra esperienza, vi suggeriamo di selezionare un servizio che:

  • offra al cliente delle buone garanzie di privacy (che non richieda password e non conservi i dati connessi ai metodi di pagamento);
  • fornisca una sezione di FAQ esaustiva e un buon servizio di assistenza clienti;
  • metta in vendita dei pacchetti adatti anche agli artisti più piccoli, dotati di prezzi competitivi;
  • consenta di pagare con modi diversi. Tenete a mente che la maggior parte dei siti accetta le carte di credito e debito, il credito Apple Pay e Google Pay ma non PayPal;
  • copra gli ordini dei clienti con una garanzia in caso di mancata recezione dei followers o in caso di calo drastico degli stessi nei giorni successivi all’acquisto.

Una volta scelto il sito, è conveniente usarlo nel modo giusto, ovvero:

- Advertisement -
  • non comprate pacchetti troppo grandi per il vostro profilo; anche se i follower sono di qualità, una crescita improvvisa ed eccessiva figura comunque come sospetta.
  • Non comprate pacchetti troppo spesso; attendete i benefici del primo pacchetto prima di passare al secondo.
  • Non comprate più pacchetti piccoli su siti diversi contemporaneamente; anche in questo caso, si potrebbe verificare una crescita troppo grande e difficilmente giustificabile.

Ecco una breve panoramica di questi siti Web:

  1. Un pacchetto per tutte le esigenze – Followerius
  2. Piattaforma per mille utilizzi – SocialBoss
  3. Utile e affidabile – LikeTron
  4. Semplice e immediato – PopularityBox

Followerius

Followerius è un sito in cui gli artisti possono boostare molte piattaforme (inclusa Spotify) per migliorare la propria visibilità online.

- Advertisement -

Per quanto riguarda Spotify, il pacchetto più piccolo vi garantisce 100 followers al costo di 2,49 euro, tempi di consegna da 2 a 6 giorni. Con gli stessi tempi potrete ricevere anche il pacchetto più grande, da 25.000 followers al prezzo di 124,99 euro.

Oltre ai followers, potrete comprare anche plays, followers delle playlist Spotify e ascoltatori mensili.

Comprare follower spotify su Followerius

SocialBoss

SocialBoss, in modo simile a Followerius, mette a vostra disposizione molti pacchetti dedicati a numerose piattaforme. Per Spotify, potrete comprare followers, followers per le playlist e ascolti.

Per quanto riguarda i followers, i tempi di consegna sono sempre di circa 2-6 giorni, ma i prezzi variano in base alle dimensioni del pacchetto; il più piccolo, da 500 follower, costa 7,99 dollari, mentre il più grande, da 25.000, costa 173,99 dollari.

Se desiderate fare un test prima dell’acquisto vero e proprio, provate i pacchetti da 20, 50, 100 o 250 followers.

LikeTron

LikeTron è una piattaforma affidabile in cui aumentare i follower Spotify e altre statistiche utili. I prezzi e i tempi di consegna si mantengono competitivi rispetto a quanto elencato finora, e lo stesso vale anche per la varietà dei pacchetti.

PopularityBox

PopularityBox è un sito che chiunque può usare in sicurezza, anche gli utenti meno esperti. Il sito offre infatti parecchi pacchetti (anche molto economici o molto grandi) per accorciare la distanza coi propri fan e ottenere un bonus di visibilità immediato.

Come tutti i siti di cui abbiamo discusso, anche PopularityBox presenta un buon servizio di assistenza clienti.

Comprare follower Spotify: è legale?

Migliorare le statistiche di Spotify (o di qualunque altra piattaforma che preveda un interazione con gli altri utenti) non è illegale: l’Italia e l’Europa, infatti, non presentano disposizioni chiare in merito e tutto ricade in una zona grigia.

Anche se non costituiscono reato, le strategie che prevedono di acquistare follower Spotify sono contrarie ai termini di utilizzo del servizio e la piattaforma si riserva il diritto di sanzionare gli utenti trasgressori.

Per evitare ogni tipo di penalità, assicuratevi di comprare follower solo in piccole quantità, presso siti affidabili e in grado di fornirvi delle garanzie adeguate.

Comprare follower su Spotify: quanti conviene comprarne

Quando acquistate interazioni artificiali, vi consigliamo di fare attenzione non solo alla qualità dei followers, ma anche alla quantità: limitatevi ai pacchetti più piccoli, soprattutto se il vostro profilo Spotify è aperto da poco tempo.

Non abbiate fretta di vedere subito i risultati che vi servono, ma aspettate di sfruttare i benefici dei primi (piccoli) pacchetti di iscritti: quando un nuovo artista o un nuovo brano ottengono successo e attenzione in tempi brevi, l’algoritmo di Spotify tenderà a boostarne ulteriormente la popolarità.

Comprare followers per Spotify servirà proprio ad alimentare questo circolo virtuoso e a rendere naturale un aumento di pubblico inizialmente artificiale.

Altri metodi per aumentare follower Spotify

Creare un blog o un sito web per la propria musica

Artisti e host di podcast tendono a usare Spotify in parallelo ad altri network in cui è più facile farsi conoscere dagli utenti nuovi. In particolare, vi potrebbe essere utile usare:

  • YouTube: perfetto per pubblicare shorts o videoclip delle vostre canzoni, estratti del backstage o dei podcast.
  • Instagram: qui potrete condividere i vostri brani tramite reels e storie, incoraggiando gli altri utenti a condividere l’audio per i propri contenuti personali.
  • TikTok: essendo un social completamente basato su audio e video, pubblicate degli estratti delle vostre canzoni oppure dei brevi sketch comici o esplicativi sulla musica che componete o sul tipo di argomenti che trattate.
  • Un sito o un blog tutto vostro: scegliete un dominio che vi rappresenti e usate il sito come portfolio, inserendo i link a tutti i vostri social principali (incluso Spotify) e i trailer delle vostre canzoni, la discografia completa e tutto ciò che vi pare opportuno condividere.

Ricordatevi che viviamo in un’epoca in cui le persone non vogliono solo una canzone, ma spesso sono anche interessate alla vita di chi la scrive o la canta; in quanto musicisti, quasi certamente avrete una storia interessante da raccontare per i vostri appassionati.

Analizzare le statistiche per comprendere il proprio pubblico

Spotify for Artists è la piattaforma che permette agli artisti di pubblicare brani (indipendentemente o insieme a una casa discografica); da qui, potrete tenere d’occhio le statistiche del vostro profilo, scoprendo cosa preferisce il pubblico e il genere di contenuti più apprezzato.

Per massimizzare i risultati, imparate e esaminare le statistiche di tutti i vostri social, così da capire cosa genera un maggior numero di ascolti.

Pubblicare la propria musica con regolarità

Se volete avere una buona presenza sul panorama musicale, provate a costruirvi una reputazione online e pubblicate contenuti più spesso possibile; in questo modo il pubblico (e l’algoritmo della piattaforma social in questione) non si dimenticherà di voi.

Pubblicate musica (o podcast) regolarmente, senza lasciar passare lassi di tempo eccessivi tra una traccia e l’altra. Pubblicizzate i brani destinati a Spotify attraverso gli altri canali e approfittatene per pubblicare qualche teaser trailer prima dell’uscita di un nuovo singolo per promuoverne il lancio.

Quando i vostri brani vengono pubblicati, è importante che vengano condivisi all’interno di molte playlist. I curatori ufficiali si occupano di costruire delle playlist Spotify particolarmente prestigiose, come quelle dedicate a Sanremo o alle hit del momento; un artista emergente non può ambire a tanto, ma potrete comunque far entrare i vostri brani all’interno di vari tipi di playlist.

Chiedete ad amici e conoscenti di inserirvi nelle playlist ad hoc (insieme ad altri contenuti dello stesso genere) oppure contattate i curatori amatoriali in privato per presentarvi e proporvi come artisti.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower