Concerto dei Rolling Stones a Roma, a ruba i biglietti

ALTRI03F1_3204776F1_2784_20121015161542_HE10_20121016-593x443

Nonostante le polemiche per la scelta della location, nonostante il recente lutto che ha colpito Mick Jagger, nonostante l’età media dei componenti della band, il concerto dei Rolling Stones che si terrà a Roma il 22 giugno sarà senz’altro il grande evento dell’estate 2014.

In due ore dalla messa in vendita dei biglietti sul sito Ticketone, infatti, gli amanti della storica rock band britannica si sono letteralmente precipitati ad acquistare il proprio tagliando per l’unica data italiana del gruppo per il 14 on Fire tour, registrando così una vendita record di 50mila biglietti in due ore.

Si può dire però che questo show non sia di sicuro accompagnato dai migliori auspici. Da quando a metà marzo la data è stata annunciata ufficialmente, infatti, si sono susseguite una serie di polemiche e gravi problemi familiari per il frontman del gruppo.

The-Rolling-Stones-band-rankin-110712-940x1345

Per cominciare, l’entusiasmo per il concerto è stato da subito smorzato dalle critiche sollevate dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici per la scelta del luogo dove il live si svolgerà. Ad ospitare i quattro musicisti sarà infatti lo storico scenario del Circo Massimo, che secondo l’ente non è la location adatta per il posizionamento di un palco di 40 metri e per ospitare 65mila spettatori. Il timore principale della Sopraintendenza è infatti che un sito così antico possa essere danneggiato dall’irruenza dell’elevato numero di fan degli Stones, soprattutto alla luce del ricordo dei festeggiamenti per la vittoria dello scudetto della Roma nel 2001 in cui alcuni tifosi si portarono addirittura a casa dei reperti archeologici.

Ma i problemi non finiscono qui. Pochi giorni fa Mick Jagger ha dovuto dire addio a L’Wren Scott, la storica compagna che gli è stato accanto per oltre un decennio e che si recentemente suicidata. Il grave lutto ha costretto la band a cancellare le date che si sarebbero dovute tenere in questi giorni in Oceania ma che verranno recuperate con molta probabilità in ottobre.

A tutto questo bisogna anche aggiungere il fatto che i componenti dei Rolling Stones non sono di certo dei giovanotti. Nella loro incredibile carriera hanno scritto una delle pagine più importanti della storia della musica internazionale, ma l’età dei componenti del gruppo si aggira attorno ai 70 anni, dato non trascurabile considerando la fatica che accompagna un tour mondiale di tali proporzioni.

Sappiamo però che nonostante tutto, Jagger e soci riusciranno a dare vita ad uno spettacolo degno di essere definito tale. Nonostante le polemiche, la sorte e l’età che avanza, la grandezza che ha accompagnato il nome dei Rolling Stones per oltre mezzo secolo non deluderà di certo i migliaia di fan che presenzieranno all’evento.

Potrebbero interessarti anche