Concorso al Senato 30 Assistenti Parlamentari, basta la licenza media

Ecco i requisiti e le modalità di partecipazione al concorso per il Senato

È stato pubblicato in gazzetta ufficiale un nuovo concorso pubblico per 30 Assistenti Parlamentari, aperto anche per chi ha solo la licenza media. A bando ci sono ben 30 posti disponibili. I candidati, dovranno sostenere una prova preliminare atta ad effettuare la prima scrematura dei partecipanti, una prova scritta, delle prove orali e delle prove tecniche. La domanda dovrà essere inoltrata entro un mese. La scadenza è infatti fissata alle ore 18:00 del 14 febbraio 2020. 

I requisiti necessari

Oltre alla licenza media, per poter partecipare ci sono altri requisiti, tra cui quello anagrafico. La fascia d’età infatti è tra i 18 ed i 35 anni non compiuti. La licenza media deve essere stata conseguita almeno con 8/10 o con “buono”.

- Advertisement -

Inoltre, occorre godere dell’idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni; avere la cittadinanza italiana e l’esercizio dei diritti civili e politici. Per chi è già dipendente del Senato, non vi è il requisito dell’età.

Le prove previste

Come già accennato, per rientrare nella graduatoria al termine del concorso è necessario superare alcune prove. La data della prova preliminare verrà comunicata il 21 aprile. Essa consiste in 50 quesiti a risposta multipla, così suddivisi:

- Advertisement -
  • 20  logico-matematico;
  • 20 critico-verbale;
  • 10 lingua inglese (livello da B1 in poi).

La prova scritta, a cui saranno ammessi i candidati che occupano un posto in graduatoria fino al 300, prevede:

  • 5 quesiti sulla storia d’Italia dal in poi;
  • 5 quesiti sull’ordinamento costituzionale italiano;
  • 5 quesiti sul primo soccorso;
  • 5 quesiti sulla sicurezza sul lavoro;
  • la traduzione di un testo di lingua inglese, livello B1.

Per considerare la prova superata, bisogna totalizzare almeno 42 punti ed almeno 12 punti per ogni parte della stessa.

- Advertisement -

Le prove orali e le prove tecniche, invece, sono così suddivise:

  • prova orale sulla storia d’Italia dal 1861 in poi;
  • prova orale sulla costituzione italiana;
  • lettura e traduzione di un brano in inglese;
  • prova tecnica concernente le informazioni sul Senato della Repubblica presenti nella sezione “Relazioni con i cittadini” del sito istituzionale;
  • prova tecnica per accertare le capacità di utilizzodi Excel e Word.

Successivamente verrà stilata una graduatoria con i punteggi ottenuti  complessivamente a tutte le prove.

Come inoltrare la candidatura

La candidatura va inoltrata per via telematica, e bisogna pagare un contributo di segreteria pari a 10 euro attraverso PagoPa. Bisogna avvedere alla sezione concorsi del Senato, attraverso le credenziali SPID. Al termine della procedura bisognerà scaricare e stampare la ricevuta.

Quanto guadagna un assistente Parlamentare?

L’assistente parlamentare, appena assunto guadagna 34.825 euro, e beneficia della progressione retributiva come gli operatori tecnici.

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...