Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di un funzionario socio-culturale archivista

download

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di n.1 funzionario socio-culturale archivista, categoria D, posizione di accesso D3, con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale al 50%

Scadenza: 19 marzo 2015 ore 12.00

Loading...

Ente attuatore: Comune di Cava de’ Tirreni

Requisiti per l’ammissione: Per poter essere ammessi al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

a)      cittadinanza italiana ovvero appartenenza ad uno degli Stati della Unione Europea fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174;

b)      godimento dei diritti civili e politici; i cittadini degli stati membri dell’unione Europea dovranno dichiarare, oltre al possesso di tutti i requisiti previsti per i cittadini italiani, anche il possesso dei seguenti requisiti:

godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza

adeguata conoscenza della lingua italiana.

c)       idoneità fisica all’impiego, ai sensi della vigente normativa, relativa al profilo professionale da ricoprire;

d)      non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso che impediscano, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di impiego con la P.A.;

e)      essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

Diploma di Laurea (DL) in Lettere o Conservazione dei Beni Culturali o altro diploma di laurea equipollente, conseguito ai sensi del vecchio ordinamento universitario previgente al DM 509/1999 e Diploma di archivista rilasciato da Scuole Universitarie di Specializzazione di durata biennale oppure da analoghe scuole di Archivistica attive presso gli Archivi di Stato;

oppure

Laurea Specialistica (LS classe 5/S)ovvero laurea magistrale (LM classe LM-5) in Archivistica e Biblieteconomia con indirizzo archivistico, conseguita ai sensi del nuovo ordinamento universitario di cui al DM 509/1999 e DM 270/2004;

g) essere in possesso del seguente requisito speciale: esperienza di servizio e/o professionale con contratti di lavoro subordinato ovvero di Co.co.co o Co.co.pro presso P.A., per un periodo complessivo pari ad almeno 12 mesi, anche non continuativi, per mansioni attinenti alle materie che costituiscono il programma di studio delle prove concorsuali di seguito dettagliate;

h) di non essere stato destituito o dispensato dell’impiego presso una P.A. per persistente insufficiente rendimento e di non essere stati dichiarati decaduti da impiego statale.

Tutti i requisiti prescritti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine previsto dal presente bando.

Presentazione della domanda: La domanda, redatta in carta semplice secondo lo schema allegato al presente bando, riportando tutte le indicazioni che il candidato è tenuto a fornire, deve essere presentata o direttamente all’Ufficio URP – Protocollo del Comune di Cava de’ Tirreni (orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed il martedì e il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.30) o spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al Comune di Cava de’ tirreni, 1° settore “Area Amministrativa” – Servizio Personale – P.zza E. Abbro, 2, 84013 Cava de’ Tirreni (SA), entro il 19 marzo alle ore 12.00.

Sulla busta dovrà esere riportata la dicitura “Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di n. 1 “funzionario socio-culturale archivista”, ategoria D, posizione di accesso D3, con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale al 50%”.

Alla domanda dovrà essere allegato documento di identità in corso di validità e i seguenti allegati:

–          copia autentica dei titoli di studio o dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000

–          cv professionale firmato e siglato in ogni pagina e datato e sottoscritto nell’ultima pagina

–          eventuali altri documenti e titoli che il candidato intenda presentare

–          eventuali titoli di preferenza di legge quando ad essi si sia fatto riferimento nella domanda

–          elenco riepilogativo di tutti i documenti presentati, datato e sottoscritto.

Prove d’esame: le prove sono volte ad accertare la preparazione del candidato sa sotto il profilo tecnico che applicativo-operativo.

La selezione sarà articolata nelle seguenti fasi: ­

–          2 prove scritte, di cui la prima di carattere teorico-dottrinario e la seconda di carattere teorico-pratico; ­

–           valutazione dei titoli;

–           ­ Prova orale.

Materie per la prima prova scritta:

–          Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento agli organi e alle competenze della P.A.

–          Ordinamento delle autonomie locali e del pubblico impiego locale

–          Legislazione in materia dei beni culturali

–          Elementi di archivistica e di biblioteconomia

–          Lineamenti di storia dell’Italia meridionale dall’antichità al rinascimento.

La seconda prova scritta verterà su una o più materie oggetto della prima prova.

La Prova orale consiste in un colloquio interdisciplinare sulle materie delle prove scritte, conoscenza delle apparecchiature informatiche e della lingua straniera scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. ­

Per scaricare il bando clicca qui

Si specifica che quanto riportato in scheda tecnica del concorso è solo un estratto del bando, ciò per facilitare ad ogni possibile candidato di verificare la propria ammissibilità alla selezione, per ogni altro chiarimento ed informazione fare sempre rifermento al bando e alle informazioni in esso contenuto.

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.
Potrebbero interessarti anche