Consegnati a Jesolo i Premi del XXXI Festival Televisivo Internazionale Ciak Junior

Grande successo a Ciak Junior per il corto “BUCA LA BOLLA”, degli studenti della Consulta di Treviso, che vince il premio per il Miglior Film italiano e anche nella sezione internazionale.Il Festival della ripartenza è caratterizzato da produzioni legate alle emozioni del post pandemia e dal tentativo di liberarsi dalla sempre maggior influenza dei cellulari e di internet nella vita dei giovani e giovanissimi. Ben rappresentati anche i temi del bullismo e della parità di genere.Il programma Ciak Junior con uno special dedicato al Festival di Jesolo andrà in onda su Canale 5 a luglio.

Nel corso di una cerimonia allegra ed emozionante, caratterizzata dall’entusiasmo contagioso di centinaia di giovani presenti nell’Auditorium Vivaldi, sabato 27 maggio sono stati consegnati i Premi Ciak Junior ai 4 cortometraggi scritti e interpretati dagli studenti italiani, subito seguiti dalla consegna dei premi ai 4 film stranieri.

I produttori partner del progetto per questa XXXI edizione del Festival sono Bavaria Filmstadt – Middlewood e.V. per la Germania, City Schools Antwerp in collaborazione con Sound with Vision per il Belgio, Sylvain Biegeleisen – Zen Productions per Israele e la new entry Intercultural Project IKHM Association Mannheim.

- Advertisement -

I 4 gruppi di studenti italiani che provengono da Treviso, Trento, Reggio Emilia e Andria (BT) possono dirsi molto soddisfatti, dato che ogni film porta a casa uno o più premi.

Enorme soddisfazione

per i ragazzi della Consulta degli Studenti della provincia di Treviso, autori e interpreti i “BUCA LA BOLLA”, che ha vinto il premio come Miglior Film italiano assegnato da una giuria di giornalisti, docenti universitari ed esperti di mondo dell’infanzia. Grazie a questo premio “Buca la bolla” si è trovato in competizione anche con i cortometraggi stranieri ed è stato votato dalla giuria cosmopolita di giovani che si è riunita venerdì pomeriggio a Jesolo, conquistando il premio anche come Miglior Film Internazionale.

- Advertisement -

LA PAROLA ALLA GIURIA DI ESPERTI:

Un commento della Prof.ssa Anna Antoniazzi dell’Università di Genova su “Buca la bolla”: “Perché ancora una volta le ragazze e i ragazzi hanno saputo rivelare che ‘Il re è nudo’, le maschere possono cadere e le bolle essere bucate. Resilienza, spirito di iniziativa e sorrisi si rivelano un antidoto contro l’arroganza di chi crede di poter manipolare la realtà a proprio uso e consumo”.

La giornalista di Repubblica Claudia De Lillo così dichiara a proposito del corto “Un viaggio nel tempo”: “Esprime il bisogno odierno di ribaltare i vecchi modelli e i comportamenti tossici e lo fa con ironia…”.

- Advertisement -

Erika Bollettin, una delle giornaliste in giuria, dichiara a proposito di “Empatia in provetta”: “La tematica dell’empatia, del coinvolgimento tra i ragazzi, del superare barriere e timidezze adolescenziali è stata raccontata con semplicità ed efficacia”.

Sara Ficocelli, giornalista di Repubblica, commenta a proposito del film “Trasparente è un colore”: “Il bullismo è una piaga in moltissime scuole. Questo film spiega in modo efficace come contrastarlo trasformando l’indifferenza e la mortificazione in un colore, guardandolo dal punto di vista dei ragazzi…”.

RIEPILOGO PREMI CIAK JUNIOR ITALIANI

  • Miglior Film: BUCA LA BOLLA, realizzato da un gruppo di ragazzi della Consulta Provinciale degli Studenti della provincia di Treviso, racconta la “bolla” di internet in cui molti ragazzi si ritrovano isolati quotidianamente, e il modo per provare a uscire da questa influenza;
  • Miglior Soggetto: EMPATIA IN PROVETTA, realizzato con un gruppo di studenti dell’Istituto Artigianelli di Trento, racconta la riscoperta delle proprie emozioni dopo il lungo lockdown;
  • Miglior Gruppo di interpreti: i ragazzi interpreti di UN VIAGGIO NEL TEMPO, della classe 1L della scuola P. N. Vaccina di Andria-BT, raccontano in che modo si possa provare a mettere in pratica, oggi, la parità di genere e la tutela del territorio;
  • Miglior interpretazione: ex-aequo CAROLA protagonista del film “Un viaggio nel tempo”, della scuola Vaccina di Andria-BT, e il CAPO BULLO del film “Trasparente è un colore” girato con gli studenti del Gruppo Cinema dell’I.C. Marco Emilio Lepido di Reggio Emilia, che racconta il fenomeno sempre presente del bullismo a scuola.
  • Miglior Video Scolastico: RISERVA NATURALE MONTE RUFENO, realizzato in autonomia dai ragazzi delle classi VI A e V A del Liceo Artistico “Livio Orazio Valentini” di Orvieto.

RIEPILOGO PREMI CIAK JUNIOR INTERNAZIONALI

  • Miglior Film / Best Film: BUCA LA BOLLA / POP THE BUBBLE, Italia
  • Miglior Soggetto / Best Story: IL TEMPO / TIME, Germania
  • Miglior Gruppo di Attori / Best Group of Actors: LA PARTITA FINALE / THE FINAL GAME, Belgio
  • Miglior Interpretazione / Best Actor/Actress: YURI, nel cortometraggio “YURI’S GALAXY”, Israele
  • Premio delle Emittenti – Spirito di Ciak Junior / Broadcasters Prize – Ciak Junior Prize: LA PARTITA FINALE / THE FINAL GAME, Belgio
  • Premio CIttà di Jesolo / City of Jesolo Award: BUCA LA BOLLA / POP THE BUBBLE.

I TEMI DEI CORTOMETRAGGI STRANIERI:

“LA PARTITA FINALE” (Belgio) utilizza una partita di basket tra ragazze e ragazzi per trattare l’argomento della parità di genere. Siamo proprio sicuri che le prime siano più “scarse” dei secondi?

“IL TEMPO” (Germania) racconta di come un bambino speciale riesca a fermare il tempo e a far vivere le persone in maniera diversa, concentrandosi sul “qui e ora” piuttosto che sul mondo del digitale.

“FUMO NEGLI SPECCHI” parla di un incendio che divampa a scuola e i vigili del fuoco accorrono subito per spegnerlo. La storia prosegue, e scopriremo che l’incendio non è stato casuale. Il cortometraggio è nato da un progetto interculturale dell’Associazione IKHM di Mannheim.

“LA GALASSIA DI YURI (Israele) presenta il sogno del ragazzino: fare l’astronauta. La sua amica Valentina farà di tutto per aiutarlo a realizzare questo sogno, anche se tutti cercano di convincerlo che è impossibile.

Sergio MANFIO, direttore artistico di Gruppo Alcuni e regista dei corti di Ciak Junior: “Le pause, anche se dovute a elementi esterni, possono essere utili momenti di riflessione, ma se si allungano troppo possono spegnere l’interesse. Ed è per questo che Ciak Junior riparte, proprio per mettere ancora l’accento sulla necessità di coltivare un percorso di educazione all’uso delle immagini che mai come in questi momenti si presenta necessaria per le giovani generazioni”.

Il produttore esecutivo Francesco MANFIO: “Siamo felici di poter riprendere Ciak Junior. Volevamo ripartire solo dall’Italia e poi aprire agli altri paesi. Appena abbiamo annunciato il nostro programma abbiamo raccolto l’immediata adesione da parte di Belgio, Germania e Israele. E ringraziamo il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri che ha subito dato il suo entusiastico appoggio affinché Ciak Junior potesse immediatamente tornare in onda sulla rete ammiraglia di Mediaset”.

LA GIURIA DI GIORNALISTI ED ESPERTI CHE HA VALUTATO I CORTOMETRAGGI ITALIANI:

·         Anna Antoniazzi Università di Genova (DISFOR)
·         Federica Baretti il Gazzettino
·         Erika Bollettin Mattino di Padova
·         Marzia Borghesi Tribuna di Treviso
·         Ernesto Caffo il Telefono Azzurro
·         Claudia De Lillo Repubblica
·         Cosimo Di Bari Università di Firenze
·         Lucia Gottardello La Vita del Popolo
·         Alessandra Magliaro ANSA Roma
·         Sara Ficocelli Repubblica
·         Isabella Loschi www.OggiTreviso.it
·         Ornella Petrucci Ops Blog News.it
·         Arianna Prevedello Esperta di cinema
·         Enrico Ruocco Quotidianpost.it
·         Karin Ebnet Toy Licensing – Duesse Communication
·         Carlo Righetto robedadonne.it
·         Marco Sanavio Responsabile comunicazione IUSVE Mestre
·         Anna Sandri Mattino di Padova-Tribuna di Treviso-Nuova Venezia e Mestre-Corriere delle Alpi
·         Gaia Tridente MIA Market

PATROCINI E PARTNER DEL PROGETTO

Il progetto Ciak Junior è realizzato all’interno del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso dal MiC-Ministero della Cultura e MiM-Ministero dell’Istruzione e del Merito (www.cinemerlascuola.it).

Il Festival ha il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero del Turismo ed è sostenuto dall’Amministrazione Comunale della Città di Jesolo.

  • Lo special dedicato a Ciak Junior, con le fasi salienti degli incontri e delle premiazioni, andrà in onda su CANALE 5.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...