Coronavirus: Bce pronta ad entrare in campo contro lo spread

Ignazio Visco, governatore della Banca d'Italia, ha aggiunto che se necessario, la Bce agirà ancora.

Le dichiarazioni di Christine Lagarde, presidente della banca centrale europea, durante la conferenza stampa di ieri non hanno sortito l’effetto sperato sui mercati. Probabilmente proprio per evitare ulteriori danni, la bce ha in un certo senso corretto il tiro. Philip Lane, il capo economista della banca centrale europea, ha infatti sottolineato che “siamo pronti a fare di più e ad adottare tutti i nostri strumenti, se necessario, per assicurare che gli alti spread che vediamo oggi, a causa dell’accelerazione del coronavirus, non mettano in pericolo la trasmissione della nostra politica monetaria in tutti i Paesi dell’Eurozona”.

Coronavirus: come stanno reagendo i mercati

Diversamente dalla giornata di ieri, i mercati Europei si stanno riprendendo, con Milano che, al momento, ha guadagnato un +15,6%. Anche le performance degli altri paesi dell’Europa sono positive. Madrid segna un +11,3%, Parigi è al +9%, Londra e Francoforte salgono a +8,1%. Ovviamente per ora è difficile capire se questa ripresa sia dovuta alle nuove dichiarazioni della Bce oppure se effettivamente, nonostante l’infelice uscita della Lagarde, le misure annunciate siano comunque state in grado di rassicurare il mercato.

- Advertisement -

Situazione che ha avuto un effetto positivo anche sullo spread, che è diminuito ed al momento si è assestato intorno ai 240 punti base. A dare ulteriori rassicurazioni ci pensa anche Ignazio Visco, il governatore della Banca d’Italia. Ai microfoni di Bloomberg Tv ha rivelato che, in caso di necessità, la Bce è pronta ad intervenire nuovamente.

Le parole di Ursula von der Leyen

Durante una conferenza stampa che si è tenuta oggi, Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Ue, ha avuto modo di esprimere solidarietà verso l’Italia. Ha anche assicurato la massima flessibilità sia per quanto riguarda gli aiuti di stato necessari per far fronte alla minaccia del Coronavirus che l’applicazione del Patto di Stabilità.

- Advertisement -

“siamo pronti ad aiutare l’Italia con tutto quello di cui ha bisogno, in questo momento è colpita severamente dal virus, sosteniamo tutto quello di cui ha bisogno e tutto quello che chiederà. Il prossimo potrebbe essere un altro Stato membro” ha dichiarato la von der Leyen durante la conferenza stampa.