Cosa succede se mangi del pane ammuffito

Mangiare il pane ammuffito può creare svariati disturbi come e rimuovere la parte infetta non è sufficiente


Il pane è uno degli alimenti più utilizzato e conosciuto al mondo, l’ingrediente che non manca quasi mai sulle nostre tavole. Con un buon panino è possibile preparare svariati snack molto appetitosi. Il pane viene preparato con pochi ingredienti e con una ricetta piuttosto semplice cuocendo l’impasto di farina nel forno caldo ad una temperatura corretta. Peró bisogna far attenzione che non si ammufisca.

Il pane contiene moltissimi microrganismi come lievito e batteri di vari tipi. Questi conferiscono all’alimento il suo gusto inconfondibile e la sua croccantezza. Al tempo stesso però i suddetti microrganismi sono i colpevoli della rapida rovina del pane, se non adeguatamente conservato e della formazione della muffa.

Il pane se viene conservato in pacchetti di plastica ammuffisce molto più velocemente e il motivo è semplice. L’acqua evaporata dal pane crea un’ambiente umido all’interno della bustina, terra fertile per le spore. È naturale la spontanea presenza di milioni di microrganismi che creano delle macchie di colore verde, bianche, giallo, grigio o nero sulla superficie del pane rendendolo immangiabile. In tal caso occorre buttare il pezzo di pane o è sufficiente rimuovere la parte “infetta”?

Cosa succede se mangi del pane ammuffito 

Per dare una risposta al quesito di prima, se si vede pane ammuffito occorre immediatamente scartarlo ed evitare di mangiarlo. Ovviamente se, magari per sbaglio, si dovesse ingerire pane ammuffito niente panico, non c’è nessun rischio di morte. Anzi chi ha un sistema immunitario sano molto probabilmente riuscirà anche a digerirlo. È sconsigliato però ingerire il pane ammuffito perché potrebbe provocare fastidi come nausea e vomito

Inoltre è sconsigliato “rimuovere” la parte ammuffita del pane e mangiare la parte restante perché non si ha la certezza di quale batterio abbia colpito il pane e se si è allergici alla muffa si rischia una reazione allergica (anche grave).

Un’altro motivo per evitare di mangiare pane ammuffito sono la presenza delle micotossine. Alcune volte si creano queste micotossine, anche se mangi la parte senza muffa é accertato che l’ingestione continua di questi batteri possano provocare l’insorgere del cancro.

I problemi che possono insorgere mangiando pane ammuffito sono:

  • nausea e vomito,
  • allergia,
  • micotossine

Il test per controllare se ci sono le micotossine nel pane

Si può chiamare anche metodo della prova delle fettine di pane. Come funziona esattamente, in un luogo asciutto bisogna conservare due o tre fettine di pane. Dopo circa 5/6 giorni controllate le fette di pane, se sono diventate dure e bianche la farina utilizzata per il pane non conteneva micotossine, se invece compaiono i funghi la classica muffa verde il pane ha le micotossine.

Considerando il costo relativamente basso di questo bene di prima necessita non è consigliabile ingerirlo qualora dovesse ammuffire, la salute ha sicuramente un valore maggiore. 

Leggi anche: Come fare il pane senza impasto cotto nella pentola