Covid, vaccino Moderna: sì a terza dose, ma solo a metà

Il ministero della Salute dà ok a terza dose di moderna, ma solo metà

Sulla terza dose del vaccino anti covid con Moderna il ministero della Salute ha dato il via libera, dopo il parere di ieri della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). L’ok è stato diramato mediante una circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, Giovanni Rezza, nella quale si legge che “è possibile utilizzare anche il vaccino (Moderna) come richiamo di un ciclo vaccinale primario“.  

Ma con una precisazione: “la dose ‘booster’ del vaccino Spikevax* è di 50 mcg in 0,25 ml, corrispondente a metà dose rispetto a quella utilizzata per il ciclo primario“.  

- Advertisement -

Inoltre, si evidenzia che “può essere utilizzata dopo almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato, a favore dei soggetti” per i quali la terza dose è al momento autorizzata. 

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...