Dal violoncello al canto: la faccia segreta del metal moderno

Apocalyptica, 2Cellos e Van Canto sono solo alcuni dei nomi che hanno saputo far rivivere atmosfere da headbangers su palchi di musica classica

 

Chitarre distorte, crunch esasperati, bassi e batteria martellanti; questo è quello che pensa la persona media dell’ Heavy Metal. Beh non sempre gli si può dar torto, ma oggi siamo qui per evidenziare l’aspetto sinfonico del genere, grazie a band che hanno saputo recepire l’energia dei “Mostri del Rock” e trasformarla in qualcosa di completamente nuovo, dovuto in particolar modo alla scelta degli strumenti utilizzati.

Loading...

Partiamo “leggeri” e cominciamo il nostro breve viaggio con i 2Cellos, due ragazzi croati provenienti dal panorama musicale classico. Esplodono nel 2011 grazie ad un video sull’ormai “rampa di lancio” Youtube, raggiungendo milioni di visualizzazioni con la loro versione riarrangiata della celeberrima “Smooth Criminal” di Michael Jackson. E’ così tanto lo stupore attorno a questi due violoncellisti, che poco tempo dopo riescono a pubblicare il loro primo album di cover prodotto dalla Sony, album che in sé raccoglie brani dei Guns n’ Roses, Muse, U2, Nine Inch Nails, AC/DC, Nirvana e altri ancora.

Continuiamo la nostra immersione nel “symphonic” con la band Apocalyptica. La formazione nasce ad Helsinki nel 1993, ed è composta da quattro violoncellisti ed un batterista. Pregevoli sono le cover della band, delle grandi hit dei Metallica, raccolte nell’album “Plays Metallica by four cellos”. Dopo aver concluso il loro periodo di riproposizione brani, gli Apocalyptica decidono di comporre pezzi inediti, passando nel tempo da una forte influenza Heavy, ad una visione più “morbida” del genere. All’attivo contano sette album in studio dal 1996 ad oggi.

Terminiamo il nostro breve viaggio con una band che si discosta dalle precedenti per lo strumento chiave della formazione; i Van Canto. Quartetto vocale, accompagnato da una batteria, si ripropongono di presentare pezzi classici del Heavy Metal e del Rock moderno, imitando le ritmiche degli strumenti musicali con le loro voci. L’esperimento è più che riuscito dato che dal 2006 ad oggi sono riusciti a farsi strada nel panorama del metal moderno.

Che sia con una chitarra, con dei violoncelli, o semplicemente con la voce, la forza vitale di questo genere musicale rimane sempre inalterata. La nostra breve rassegna tra l’ Heavy e la classica si ferma qui per il momento. Alla prossima puntata…forse.

[youtube BEwNrjvNiYs nolink]
Potrebbero interessarti anche