Davide Astori: depositati i risultati dell’autopsia

Il calciatore sarebbe morto per tachiaritmia.

Depositati i risultati dell’autopsia sul corpo di Davide Astori. Il calciatore, capitano della Fiorentina, era stato trovato senza vita, lo scorso 4 Marzo, mentre era in ritiro con la sua squadra, a Udine, per disputare il match contro l’Udinese. Al contrario di quanto si era ipotizzato all’inizio, il capitano viola non è morto nel sonno per bradiaritmia, cioè un rallentamento dei battiti, ma per tachiaritmia, un’accelerazione eccessiva dei battiti, che l’ha portato alla morte. Una malattia mai emersa dalle analisi e che, alla sua prima manifestazione, l’ha ucciso. Inquietante l’ipotesi che, se non si fosse trovato da solo quella notte, probabilmente avrebbe potuto salvarsi, con dei soccorsi immediati.

Potrebbero interessarti anche