Decreto Flussi 2023: click day in tre date, vediamo i giorni e altre informazioni

Quota d'ingresso e "click day": come funzionano? ecco le ultime informazioni aggiornate

Abbiamo discusso ripetutamente del Decreto Flussi, ma oggi portiamo in luce le ultime importanti novità, focalizzandoci sui tre “click day” ufficiali previsti a dicembre, rispettivamente il 2, il 4 e il 12. Questi eventi seguono la pubblicazione ufficiale sulla Gazzetta Ufficiale.

Precompilazione dei moduli di domanda

Un elemento chiave da considerare è l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda per il “click day” del 2 dicembre 2023. Questo strumento sarà disponibile dalle 9 del 30 ottobre 2023 fino al 26 novembre 2023: qui troverete il link ufficiale.

- Advertisement -

Il “click day” è una competizione telematica per ottenere permessi di soggiorno, assegnati in un numero determinato dal governo. Questi permessi possono essere richiesti sia dai lavoratori stessi che dai loro datori di lavoro.

Quote d’ingresso: come vengono stabilite e come funzionano i click day

Le quote d’ingresso per i lavoratori stranieri sono stabilite dal Ministero dell’Interno, conformemente alle disposizioni del Decreto Flussi, come quello del 2023. I permessi assegnati durante il “click day” saranno distribuiti fino all’esaurimento delle quote.

- Advertisement -

I “click day” sono riservati a diverse categorie di lavoratori, a seconda della data. Ad esempio, il “click day” del 2 dicembre 2023 sarà dedicato ai lavoratori subordinati non stagionali, cittadini di Paesi che hanno accordi di cooperazione con l’Italia. Il 4 dicembre 2023 sarà destinato ad altri lavoratori subordinati non stagionali, mentre il 12 dicembre 2023 si concentrerà sui lavoratori stagionali. Importante ricordane che fra le novità assolute vi è la così detta asseverazione.

Date per le richieste dei nulla osta

Nel 2023, sono previsti 136.000 ingressi, con l’obiettivo di completarli entro la fine dell’anno. Per il 2024 e il 2025, le date per le richieste di “nulla osta” sono già fissate nel DPCM del 27 settembre 2023: il 5, il 7 e il 12 febbraio 2024. Questa procedura offre un’opportunità significativa per i lavoratori stranieri interessati a lavorare in Italia, contribuendo al mercato del lavoro italiano.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter