Delitto Floyd: poliziotto condannato per omicidio preterintenzionale

Derek Chauvin è colpevole. Per lui probabili 12 anni e mezzo di prigione

Il presidente Joe Biden si era augurato un “verdetto giusto”, poche ore prima della sentenza. Ci sono volute circa 10 ore e una giuria composta da 6 bianchi e 6 non bianchi prima di raggiungere il verdetto finale.

Sono state due settimane difficili, due settimane di testimonianze. La giuria ha visto innumerevoli volte il video dove l’agente preme sul collo di George Floyd che ripete: “Non riesco a respirare”. E non ha avuto dubbi: Derek Chauvin è colpevole. È stato il suo ginocchio ad uccidere Floyd. Non un difetto congenito, non le sostanze da Floyd assunte poco prima dell’aggressione. È stato il ginocchio di Derek Chavuvin. Derek Chauvin, e basta.

- Advertisement -

La sua morte ha scatenato roventi proteste per tutta l’America. Sarà Peter Cahill, nelle prossime settimane, a pronunciare la sentenza. Per l’imputato c’è la possibilità di 40 anni di prigione anche se, visto è senza precedenti penali, la sentenza più probabile è una pena a 12 anni e mezzo dietro le sbarre.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.