Diabete, fare attività fisica prima della colazione controlla l’insulina

Secondo un recente studio, cambiare le proprie abitudini a colazione sarebbe ottimale in caso di diabete

Un recente studio, ha confermato che per controllare il livello di zucchero nel sangue è necessario cambiare gli orari nei quali si mangia o si pratica attività fisica.

La ricerca effettuata sui soggetti obesi

Lo studio é stato pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism health dai ricercatori dell’ università di Bath e Birmingham.

- Advertisement -

La ricerca è stata condotta coinvolgendo un campione di 30 uomini, affetti da obesità o in sovrappeso. I soggetti sono stati divisi in due gruppi. Il primo gruppo, chiamato “di intervento“, è stato a sua volta diviso in due sottogruppi. Un sottogruppo ha fatto colazione dopo l’esercizio fisico, l’altro sottogruppo si è allenato prima di aver mangiato. Al secondo gruppo, quello “di controllo“, invece, non hanno modificato le loro abitudini.

Chi pratica attività fisica prima della colazione brucia il doppio di grasso

Al termine dello studio, i ricercatori hanno potuto affermare che chi pratica attività fisica prima della colazione, brucia quasi il doppio della quantità di grasso rispetto a chi effettua gli stessi esercizi, ma dopo la colazione.

- Advertisement -

Perché allenarsi a stomaco vuoto?

Questa differenza del grasso bruciato dai soggetti, sta nel fatto che con lo stomaco totalmente vuoto l’esercizio fisico brucia direttamente il tessuto adiposo e il grasso presente all’interno dei muscoli.

- Advertisement -

Lo studio ha rivelato un altro incredibile risultato

Nelle sei settimane della durata del test, però, la differenza di perdita di peso non è stata sostanziale tra chi praticava attività fisica prima o dopo la colazione. Il vantaggio si è potuto ottenere riguardo l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

I soggetti che hanno praticato attività motoria precedentemente alla colazione, rispondono meglio all’insulina e ciò riduce il rischio di malattie cardiache e diabete. Il miglioramento della salute si è ottenuto a livello generale.

I ricercatori dell’università di Bath, che hanno condotto lo studio, hanno affermato che continueranno la ricerca coinvolgendo questa volta anche le donne, al fine di avere dettagli più precisi.

Leggi anche: Antidolorifici creati dal fango, nuovi farmaci più potenti degli oppioidi