Ecco perchè sparisce il credito residuo sulla scheda SIM

Per colpa dei servizi in abbonamento, che si attivano senza autorizzazione, gli utenti si trovano con il credito residuo azzerato. Ecco come difendersi

Capita molto spesso, che gli utenti si ritrovino con il credito residuo a zero senza che abbiamo fatto nulla. E, per poter utilizzare le promozioni attive sul proprio numero è necessario effettuare più di una ricarica nell’arco dello stesso mese.

Perché il credito residuo svanisce

Sicuramente, almeno una volta sarà capitato a tutti di ritrovarsi con il credito residuo completamente svuotato e, di non riuscire a capire come sia potuto accadere.

- Advertisement -

Ovviamente, i soldi sulla scheda SIM non hanno il potere di svanire nel nulla da soli. E, se si è sicuri di non averli utilizzati probabilmente è stato attivato un abbonamento truffa.

Ovvero, può capitare che durante la navigazione in internet l’utente incappi in una pagina acchiappa click. Che, al suo interno contiene delle pubblicità pou up molto invadenti e soprattutto insisiose. In quanto, cliccandoci innavertitamente sopra si rischia di attivare un servizio in abbonamento che nessuno ha mai richiesto.

- Advertisement -

Come difendersi in modo efficace

Purtroppo, i maggiori operatori telefonici come:

  • Wind 3
  • TIM
  • Vodafone

Non hanno ancora creato un blocco automatico, che con la sua attivazione possa tutelare gli utenti contro queste truffe.

- Advertisement -

Quindi, per risolvere efficacemente il problema i clienti devono prendere provvedimenti da soli. Ma come? La risposta è molto semplice.

Innanzitutto, bisognerà chiamare l’assisteza del proprio gestore telefonico e:

  • Parlare con un operatore
  • Segnalare l’accaduto
  • Far verificare se ci sono abbonamenti attivi e disattivarli
  • Richiedere che venga messo un blocco contro questi servizi

Inoltre, è anche importante sapere che per fortuna il credito sottratto subdolamente non è andato perso. Perché, gli utenti che sono stati vittime di un servizio in abbonamento entro le 24 ore dalla sua attivazione, hanno diritto a richiedere il rimborso.

Ovvero, il gestore telefonico dovrà restituire l‘intera somma che è stata sottratta indebitamente al cliente. Che, in questo modo riavrà interamente il credito residuo sulla SIM.

Leggi anche SIM Swap Scam: Ecco come viene clonata la scheda telefonica


Quotidianpost.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI