Elefante infuriato distrugge una casa, ma poi salva la bimba intrappolata sotto le macerie

elefante

Dipak Mahato e sua moglie Lalita hanno raccontato che un elefante maschio dopo aver attaccato la loro casa nel villaggio di Purulia, Bengala Occidentale, ha salvato la loro bambina di dieci mesi, liberandola dalle macerie.

La famiglia stava mangiando verso le 20:00 quando all’ improvviso hanno sentito un scricchiolio e rumori provenienti dalla camera da letto.

Loading...

“Siamo corsi su e abbiamo visto il muro in pezzi e un elefante in piedi sopra la nostra bambina, lei piangeva e c’erano enormi pezzi di muro che si trovano tutto intorno al suo lettino. L‘elefante ha iniziato ad allontanarsi, ma quando la bimba ha iniziato a piangere, è tornato indietro e ha usato la sua proboscide per rimuovere i detriti delicatamente.”

“Non posso credere che l’elefante abbia salvato mia figlia dopo aver rotto la porta e distrutto un muro”. 

Portata in ospedale al Deben Mahato Sadar  e stata curata per ferite esterne, e non sarebbe in pericolo di vita. L’animale ha danneggiato almeno 17 case a Mathadi, Kasidih e le aree del villaggio Ghoshra.

Gli elefanti sono mammiferi Proboscidati appartenenti alla famiglia degli Elefantidi, vivono tra i 50 e i 70 anni, esistono due specie l’elefante indiano o asiatico e l’elefante africano. Sono animali color grigio di enorme mole, con occhi piccoli e orecchie grandi e mobili; sono dotati di 2 zanne prominenti (da cui si ricava l’avorio) e di una proboscide.

Gli elefanti hanno un udito e un olfatto molto sviluppato, che compensano una vista piuttosto debole, e sono erbivori.

La gestazione dura circa 21 mesi; viene partorito un piccolo che alla nascita pesa circa 120 kg. A partire dalla maturità, gli elefanti rivelano un carattere irrequieto, che non raramente può portare a episodi di aggressività, anche nei confronti dell’uomo. Purtroppo vengono spesso uccisi per la caccia di frode, dato il valore delle loro zanne per il mercato nero dell’avorio. La vita in gruppo adotta un sistema matriarcale, inoltre hanno una memoria eccezionale.

La causa del rischio di estinzione degli elefanti ha un solo nome:  i bracconieri che compiono delle vere e proprie stragi. Gli elefanti vengono uccisi e spesso le zanne vengono estirpate quando ancora sono agonizzanti, una zanna può pesare anche 15 chili e può valere anche 6500 euro al chilo.

Rimasto nei nostri ricordi il mitico Dumbo uno dei migliori classici della Walt Disney , un elefantino semi-antropomorfo. Maltrattato a causa delle sue grandi orecchie, ma l’unico in grado di volare utilizzando le orecchie come ali. Durante la maggior parte del film, il suo unico vero amico è il topo Timoteo che lo aiuta in tutte le vicissitudini  e lo rincuora mentre piange e singhiozza – un rapporto che dovrebbe annullare lo stereotipo della paura degli elefanti per i topi.

[youtube uvwOEIy7kqU nolink]

In questo video potete vedere Timoteo come aiuta il piccolo Dumbo, forse sbagliando qualcosa..!!!