Firefox e Chrome: arriva AVIF, l’alternativa al Jpeg

AVIF è un formato di compressione immagini totalmente gratuito

firefox
Photo Credits: Pixabay

Firefox e Chrome hanno annunciato che supporteranno a breve, il nuovo formato fotografico AVIF. Questo nuovo formato sostituirà (forse completamente), il vecchio Jpeg, rendendo le immagini molto più leggere.
Dunque, un’alternativa alle foto in Jpeg, forse migliore anche dei Png o del più recente WebP.

Cos’è AVIF

AVIF – Image File Format. Si tratta di un formato sviluppato da Alliance for Open Media (AOMedia), completamente gratuito, che grazie alle sue caratteristiche tecniche sembra essere il sostituto ideale di Jpeg. La compressione può arrivare a creare file fino a dieci volte più leggeri rispetto a quelli Jpg, mantenendo però una qualità elevata. Avrà inoltre il supporto all’HDR, una profondità di colore di 8, 10 o 12 bit e infine, supporterà i canali in bianco e nero.

L’alleanza con Firefox e Chrome, oltre a quella con Cisco, ha portato anche alla realizzazione di un formato di compressione video, denominato AV1. Questo, insieme a H.266/VVC e MPEG 5, è nella TOP 3 dei migliori formati video dell’ultimo decennio. L’alleanza di AOMedia con i colossi della tecnologia informatica, oltre a innumerevoli vantaggi di tipo tecnico, gode anche di un alto valore strategico. In questo modo infatti, i vari formati prodotti da AOMedia, potranno avere un’integrazione nativa nei browser Chrome e Mozilla, oltre a tutti quelli basati su Chronium.

La data del rilascio

A questo punto, spinti dalla curiosità vi starete chiedendo quando sarà disponibile AVIF. Ebbene, teoricamente sarebbe già dovuto essere presente sui browser Google e Mozilla, ma, a causa dell’emergenza Coronavirus, l’arrivo definitivo è stato rimandato. Mozilla per esempio, aveva già portato AVIF su Firefox a gennaio 2020, prevedendo un’implementazione definitiva su Firefox 76, verso maggio. Sicuramente il formato, a questo punto, sarà disponibile ad agosto, con il lancio di Firefox 80 e di Chrome 85 per il browser Google.

In verità, anche Netflix aveva iniziato ad utilizzare AVIF, e parliamo del 2018. Tant’è che le immagini che vediamo nelle app della piattaforma (interfaccia grafica, locandine, ed altri elementi), sono compresse proprio in questo formato. Stessa cosa per Microsoft: con il May Update 2019 per Windows 10, anche il supporto a questo formato è stato già integrato lo scorso anno.