GIGOLO’ PER CASO

Gigolò-per-caso-locandina

Anno:2013 Durata:98′ Distribuzione:20th Century Fox Genere:Commedia Nazionalità:Usa Produzione:Lucky Red Regia:John Turturro Uscita:17 Aprile 2014

In tempi di magra Turturro torna a svolgere il mestiere più antico del mondo…..il gigolò. In sala dal 17 Aprile 2014.

Fioravante, artista floreale e galante uomo tutto fare, in tempi di magra, decide di entrare nel mondo della prostituzione maschile accompagnato dal suo amico di vecchia data, non che futuro manager, Murray. In questa commedia il ruolo del gigolò viene raffinato nel suo aspetto più soave e aggraziato, cercando di soddisfare la sete di magia in un ambiente sempre più frivolo come quello di Brooklyn. Turturro, regista-sceneggiatore e attore protagonista del film, si distingue dai suoi colleghi accompagnatori perchè ascolta le donne, le persuade tramite la sensualità del corpo sfoggiando balli e massaggi erotici. Inizialmente sarà protagonista di un “ménage a trois” con due signore alla ricerca di emozioni forti e fondamentalmente anche di essere ascoltate, Sharon Stone e Sofia Vergara. Mentre Woody Allen, ovvero Murray, tiene il conto degli affari, Fioravante non aveva previsto di innamorarsi della splendida e attraente Avigal, giovane vedova di un rabbino molto rispettato, interpretata da Vanessa Paradis. La vicenda si fa ancora più curiosa quando il nostro gigolò scoprirà che non era l’unico ad essere innamorato di questa ragazza, ma anche un ebreo ortodosso di nome Dovi, interpretato da Liev Schreiber. Il cortese tutto fare di origine italiane si troverà ostili sia Dovi che una comunità chassidica, nonostante ciò riuscirà a muoversi, nella vita reale e in quella sentimentale, con la stessa grazia e dolcezza con la quale da vita alle sue composizioni floreali. Murray invece scoprirà che la vita da manager e protettore non sarà poi così facile..

woo

Gigolò per caso è una commedia incentrata sul valore della donna in tutti i suoi aspetti, dall’erotismo suscitato dalle figure di Sharon Stone e Sofia Vergara, alla indecisa e capricciosa figura di Vanessa Paradis. Turturro interpreta il ruolo dell’amore con la A maiuscola, non cerca sempre e solo il contatto fisico, basta un gioco di sguardi, un dialogo, tutto ciò che può provocare un movimento romantico. Proprio questo sentimento che si scatenerà in Fioravante, gli permetterà di rompere le catene della sua solitudine e dell’isolamento. L’incontro con Avigal è un avvolgente terremoto di emozioni che sblocca la vita del protagonista, lo rende vivo. Tunturro quindi è il romantico che consuma l’amore in tutti i suoi aspetti. Allen, a differenza sua invece, cerca di ritrovare la sua identità in avventure sessuali, sfuggendo dalla propria ebraicità ma finendo giudicato proprio dal tribunale chassidico. Se per Murray la soluzione è l’avere una relazione sentimentale, per Fioravante è una delicata fuga da essa. Non si può sfuggire all’amore, è l’unica salutare malattia che può curare l’uomo.

Lebowski: Cos'è... cos'è; che fa di un uomo un uomo, signor Lebowski? Drugo: Non... non lo so, signore. Lebowski: Essere pronti a fare ciò che è più giusto. A qualunque costo. Non è questo che fa di un uomo un uomo? Drugo: Sì, quello e un paio di testicoli.
Potrebbero interessarti anche