Grande Fratello Vip, Licia Nunez vs tre inquiline: “Non giocate con me”

Licia Nunez si difende dall'affermazioni fatte su di lei da Adriana Volpe, Fernanda Lessa e Antonella Elia, protegge la sua persona

Dubbi e incertezze gravano intorno ai palinsesti televisivi e così anche il Grande Fratello Vip subisce i cambiamenti scaturiti dall’emergenza Coronavirus. In bilico le modalità su come andrà messo in onda il reality il prossimo mercoledì visto che Alfonso Signorini, Wanda Nara e Pupo risiedono a Milano e sono impossibilitati a spostarsi a Roma per questo probabilmente i tre volti della conduzione parteciperanno in modi differenti ancora da definire.

Intanto gli inquilini della casa di Cinecittà non sono stati messi al corrente dello sviluppo negativo dell’emergenza Covid-19 e continuano a vivere la loro avventura senza troppi allarmismi, l’unico problema che hanno è attuare la possibile tranquilla convivenza che pare non esserci fra alcune inquiline della casa, ormai considerate delle vere leader.

- Advertisement -

Nella notte Adriana Volpe, Fernanda Lessa e Antonella Elia hanno parlato di Licia Nunez, entrambe credono che l’attrice non sia spontanea e che si avvicini ad uno o ad un altro concorrente solo per convenienza, una conversazione a cui alla fine ha partecipato anche Paola di Benedetto che ha affermato di non essere riuscita ad avvicinarsi a lei oltre un limite.

Grande Fratello Vip, Licia Nunez si difende da Adriana Volpe, Antonella Elia e Fernanda Lessa

Appena fatto giorno Licia Nunez ha sentito il bisogno di confidare alla modella Sara Sodati d’aver ascoltato la conversazione che Adriana Volpe, Antonella Elia e Fernanda Lessa hanno fatto su di lei durante la notte. Licia ha riferito alla modella: “Non è uno scherzo, non è un gioco, io non faccio parte di nessun gruppo e non vivo in un’atmosfera idillica, quindi evitate di parlare di me. Perché quel gioco poi può arrivare come uno schernire la persona, io ho già traumi adolescenziali che non ho superato e non voglio riviverli”.

- Advertisement -

“Ero a distanza di dieci metri ma erano consapevoli che potevo ascoltare, in quella stanza c’è una aria irrespirabile per me, io con loro nemmeno mi parlo, il nostro rapporto è pari a zero quindi non scherzate sulla mia persona.”