Guendalina Tavassi, guerra aperta con la figlia Gaia

Guerra aperta tra Guendalina Tavassi e la figlia Gaia, l'adolescente accusa la madre di non essere un buon esempio

Guendalina Tavassi

Guendalina Tavassi ex gieffina molto popolare sui social e la figlia Gaia primogenita avuta dalla relazione avuta con Remo Nicolini sono ai ferri corti. L’adolescente ha accusato la madre d’essere assente e di non avere nessuna attenzione nei suoi confronti, non a caso la giovane ha scelto di vivere con il padre allontanandosi dalla madre che lei considera un cattivo esempio almeno per lei.

Gaia ha anche coinvolto Barbara D’Urso nella disputa invitandola a chiedere alla madre, molto spesso sua ospite, come si comporta nei suoi confronti: “Barbara, perché non chiedi alla Tavassi dov’è sua figlia mentre lei è a Tenerife. Vorrei sapere perché fate tutti i vaghi come se non sapeste nulla di tutto ciò. Ma non riuscite a capire? La vita di una persona la vedete nella vita reale, non su Instagram. L’apparenza inganna. Sono stata troppo buona. Ti sei nascosta per anni nei panni di una bravissima madre. Per carità, madre bravissima con i tuoi due figli! La verità viene a galla. Sei un brutto esempio.

Guendalina Tavassi ignora la figlia Gaia e la blocca su Instagram

Guendalina Tavassi evidentemente non vuole dare credito alle polemiche sterile e non risponde alla figlia ma preferisce bloccarla su Instagram ignorando ogni possibile commento. Dalla sua parte Gaia ha molti followers che le hanno dimostrato ampia solidarietà, anche alcuni vip come Veronica Satti figlia di Bobby Solo che conosce bene le dispute famigliari e Cristian Imparato che ha più volte avuto a che dire con Guendalina hanno mandato i loro messaggi di sostegno a Gaia.

In particolare Cristian Imparato ha commentato la situazione con toni accesi: ” Stiamo parlando di una donna che pensa solo a sé stessa e fa schifo. Una grande vipera, non avevo torto. Ma stiamo scherzando? Che schifo, contenuti zero! Menomale che c’è tua che figlia ti ha smer**to. Una bambina per dire tutte queste cose chissà da quanti anni sopporta. Guendalì, scendi dal piedistallo.”