Huawei sostituisce Google Maps con TomTom

Huawei ha sostituito i servizi di Google Maps con le mappe di TomTom, riuscirà il colosso cinese a superare le difficoltà provenienti dalla guerra commerciale con gli USA

Huawei, dopo la rottura ufficiale con i servizi Google, sta vivendo un periodo molto particolare. La casa Cinese sta cercando di offrire una valida alternativa agli smartphone Android. Frutto della decisione di Huawei è la guerra scoppiata tra gli Stati Uniti e la Cina a livello commerciale. 

Huawei sta ultimando il proprio sistema operativo, manca veramente poco, il problema però sono i servizi che potrà garantire. I consumatori infatti si pongono una domanda piuttosto lecita, perché spendere fino a 1000 euro per uno smartphone che non potrà garantire i servizi di Google? , un’altra domanda sorge spontanea, quali servizi offriranno gli smartphone Huawei?

L’alternativa a Google Maps è TomTom

Huawei, nonostante il blocco proveniente dagli USA, è riuscita a vendere nel 2019 più di 240 milioni di smartphone e non intende arrendersi innanzi alla (enorme) difficoltà. 

Il colosso cinese infatti è riuscito a trovare una valida alternativa a Google Maps, servizio impeccabile, molto utile per la navigazione offerto da Google. TomTom ha annunciato di aver appena concluso un accordo con la Huawei per offrire l’utilizzo delle proprie mappe e dei propri servizi di cartografia digitale. 

Remco Meerstra, portavoce del colosso olandese, ha specificato che l’accordo con Huawei è stato perfezionato già mesi fa, pero entrambe le parti hanno preferito non divulgarlo. Le mappe di TomTom saranno inglobate a breve nell’ecosistema HMS (Huawei Mobile Services). Piu precisamente, nel momento in cui Huawei sarà pronta a lanciare Harmony Os, il nuovissimo sistema operativo cinese, gli utenti troveranno già istallato sul proprio Device l’app di TomTom

Questo ovviamente è solo un passo mosso da Huawei. Per far fronte alla difficile situazione che si è venuta a creare a causa del blocco proveniente dall’America occorre ben altro. Nonostante tutto sembra che Huawei stia riuscendo nell’impresa, non è da tutti infatti riuscire a fare a meno dei servizi Google!