Huawei: Sul nuovo Mate 30 l’utente deve installare le App Google da solo

Il nuovo Huawei Mate 10, arriverà sul mercato con una versione Open Scure di Android

Per Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro, sembra che il calvario non debba mai avere fine. Infatti, su tutti i dispositivi della casa cinese pende ancora il ban imposto dall’America.

E, questo purtroppo si ripercuote (pesantemente) anche sui due nuovi smartphone che arriveranno sul mercato a breve. Ma, a quanto pare il Mate 30 avrà una versione open scure di Android che, non è soggetta al blocco legale.

- Advertisement -

Huawei: Le App Google si installerando manualmente

La questione del ban, che l’America ha imposto alla Huawei è ancora aperta e attualmente sembra che non si trovi una soluzione. Ma, l’azienda cinese non ha intenzione di rinunciare ad installare il sistema operativo Android sui propri dispositivi.

Secondo alcune indiscrezioni, riportate da una fonte vicina all’azienda cinese e confermate anche dal portale CNBC, il nuovo Mate 30 dovrebbe avere una versione open scure di Android.

- Advertisement -

Ma, cosa vuol dire? Semplicemente, che gli utenti dovranno scaricare e installare manualmente le App Google tramite:

  • Apk
  • Oppure sugli store dedicati, come ad esempio Aptoite

In quanto, su questo smartphone non saranno preinstallate.

- Advertisement -

Perché è stata presa questa decisione

Huawei è intenzionata a lanciare sul mercato il suo nuovo Top di Gamma, il Mate 10 e per farlo deve aggirare il ban americano. Infatti, Google non può assolutamente contravvenire alle disposizioni e si vede costretta a non fornire ai cinesi la licenza per preistallare le sue App.

Quindi, per questo motivo l’azienda ha deciso di adottare lo stesso sistema che da sempre attua in Cina. Ovvero, rilascerà sul mercato internazionale il nuovo dispositivo ma lo farà senza il via libera per avere le App di Google.

Questa novità, però non potrebbe essere accolta con entusiasmo dagli utenti occidentali. In quanto, sono abituati a trovare sul proprio smartphone le App Google di default.

E, di conseguenza questo potrebbe portare gli utenti a optare per l’acquisto di un dispositivo già pronto all’uso.

Leggi anche Huawei: Negli Stati Uniti il marchio è stato messo in blacklist


Quotidianpost.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI