Il latte magro fa invecchiare di meno. Lo afferma uno studio scientifico

Un nuovo studio ha scoperto che il latte magro aiuta contro l'invecchiamento

Secondo una recente ricerca pubblicata su “Oxidative Medicine and Cellular Longevitycondotta dal docente di scienza motorie Larry Tucker della Brigham Young University bere latte magro fa invecchiare di meno. 

Il ricercatore ha basato il suo studio sui dati raccolti su 5834 persone adulte in base alla loro abitudine di bere il latte magro e latte scremato o intero (più grasso). Secondo il ricercatore bere del latte ricco di grassi può avere conseguenze molto significative sulla salute di un soggetto.  Piu specificatamente, Tucker ha notato che i telomeri quando si assume del latte magro sono più lunghi rispetto a quei soggetti che assumono del latte intero o con grassi. 

Cosa sono i telomeri

I telomeri sono simili a dei “tappi” dei cromosomi umani, sono fondamentali in quanto sono dei veri e propri orologi biologici delle cellule. I telomeri sono correlati anche con l’avanzamento dell’invecchiamento di una persona.

Ogni volta che nel corpo avviene una replicazione cellulare i telomeri diventano più piccoli. Non a caso le persone più anziane posseggono dei telomeri più piccoli rispetto a quelli delle persone giovani. 

Maggiori dettagli della ricerca

Lo studio ha dimostrato che i soggetti che assumono quotidianamente il latte intero possiedono telomeri più corti rispetto a chi opta per il latte magro. 

L’1% di grassi in più nel latte comporta una riduzione notevole dei telomeri, per essere più precisi i dati riportano una riduzione dei telomeri di 69 coppie di basi negli adulti. Tutto ciò equivale ad un invecchiamento biologico di 4 anni circa. 

Con questo studio Tucker avverte che non si vuole sottintendere che bere latte sia sbagliato, anzi, esso contiene proprietà utili per l’organismo. Tuttavia è importante sapere quale latte occorre consumare e con quanta intensità consumarlo.