Il vaccino anti-Covid-19 potrebbe essere utilizzato contro il tumore

La tecnologia contenuta nei vaccini Moderna e Pfizer potrebbe essere utilizzata contro il cancro. Ecco cosa dicono gli esperti

Gli scienziati stanno esplorando modi per utilizzare la tecnologia dell’RNA messaggero (mRNA) implementata nei vaccini COVID-19 come un modo per combattere il cancro. Gli esperti affermano che l’mRNA può stimolare il sistema immunitario del corpo a riconoscere le cellule tumorali e ad attaccarle.

La tecnologia messaggera RNA (mRNA) utilizzata nei vaccini Moderna e Pfizer COVID-19 potrebbe perciò essere utilizzata anche per combattere il cancro, secondo gli esperti. “Le cellule cancerose producono proteine ​​che possono essere prese di mira dai vaccini a mRNA. Sono stati riportati progressi in questo settore nel trattamento del melanoma”, ha detto a Healthline il Dr. Jeffrey A. Metts, capo del personale presso i Centri di trattamento del cancro d’America ad Atlanta.

- Advertisement -

Tuttavia, il trattamento del cancro è diverso dalla prevenzione del cancro. Possiamo guardare al drastico calo del cancro del collo dell’utero per vedere cosa ha ottenuto negli ultimi 10 anni il miglioramento della consapevolezza, dello screening e della somministrazione del vaccino HPV “, ha detto Metts. “Il vaccino HPV ha dimostrato che possiamo prevenire l’80-90% dei tumori della cervice uterina e questa è una strategia incredibilmente efficace relativa al cancro. Ma non lo tratta“, ha detto.

I vaccini contro il cancro, tuttavia, offuscano i confini tra prevenzione e trattamento. Un’inoculazione tradizionale, come quella dei vaccini COVID-19, prepara il sistema immunitario del corpo a riconoscere e attaccare le cellule virali. Un vaccino contro il cancro funziona in modo simile, insegnando al sistema immunitario del corpo a riconoscere le cellule tumorali per prevenire il ritorno del cancro o cercando attivamente di distruggere i tumori nel corpo come immunoterapia.

- Advertisement -

Uno dei motivi per cui funziona è perché l’editing dell’mRNA è una tecnologia così flessibile. “L’mRNA può essere codificato con qualsiasi proteina immaginabile. Siamo in grado di fornire mRNA nelle cellule tumorali in modo tale che il tumore esprima proteine ​​che segnalano al sistema immunitario di attaccare la cellula tumorale come un agente patogeno estraneo che deve essere rimosso“, ha affermato Jacob Becraft, PhD, co-fondatore e amministratore delegato di Strand Therapeutics, una società che sviluppa terapie per mRNA e biologia sintetica. Possiamo anche fornire mRNA alle cellule immunitarie, dotandole di sensori potenziati per rilevare i tumori. Questo insegna efficacemente al sistema immunitario come uccidere le cellule tumorali”, ha detto Becraft a Healthline.

Ha aggiunto: “Le terapie esistenti ci richiedono di creare proteine ​​sintetiche in laboratorio che uccideranno i tumori o attiveranno il sistema immunitario contro di loro. Con l’mRNA, possiamo codificare un numero qualsiasi di queste proteine ​​sulla stessa molecola di mRNA e indurre le cellule tumorali a ‘creare le proprie terapie’ direttamente all’interno del tumore”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...