India, scimmia entra in una gioielleria e ruba il denaro dalla cassa

Scimmiaindia

Le scimmie, si sa, sono animali simpatici e dispettosi, ma questa l’ha combinata davvero grossa. Nella città di Piduguralla, nel distretto di Guntur nello Stato dell’Andhra Pradesh, India centro-orientale, una scimmia ammaestrata è riuscita ad entrare in una gioielleria – attendendo che l’addetto alle pulizie all’interno si allontanasse dalla porta –, è saltata su una sedia davanti alla cassa e a ha preso il denaro all’interno sotto gli occhi del suo attonito proprietario: che era lì:  10.000 rupie, equivalenti a circa a 132 euro. Poi le ha messe tra i denti ed è riuscita a fuggire, nonostante il proprietario abbia cercato di rincorrerla. Le scimmie sono animali venerati in India – Hanumat, il dio-scimmia induista, è la personificazione della saggezza, di brahmacharya, bhakti (devozione/fede), giustizia, onestà e forza – perciò la “ladra” non è stata caccia via dal negozio.

Il proprietario ha raccontato che l’animale era entrato nel locale per prendere della frutta, ma nonostante il cibo che desiderava gli sia stato buttato fuori, lui è entrato comunque. A quel punto è stato attratto dal cassetto della cassa, che ha aperto, “rubando” i soldi. La scena, avvenuta lo scorso mese e immortalata dalle telecamere di sorveglianza, è emersa solo in questi giorni, dopo essere diventata virale.

Loading...
Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).
Potrebbero interessarti anche