L’ Allegria è l’oro di Napoli

Lorenzo+Insigne+AC+Milan+v+SSC+Napoli+Iyw5eNDdGw-l

Di certo le parole calcio ed allegria sono state coniate dalla stessa persona; probabilmente non metterle nella stessa frase e strettamente connesse tra loro, fara’ rigirare nella tomba gli esteti e i puristi del pallone. Fatto sta che nella domenica di calcio totale ( tantissimi i big match sui campi di tutta Europa) e’ il Napoli dell’ex impiegato di banca Sarri a ricordare a tutti quanto sia fantastico vincere sorridendo.

Certo e’ felice il Napoli ,esattamente come il suo allenatore; come si potrebbe non esserlo dopo aver sbancato la scala del calcio con un sonoro 4 a 0 ad un Milan, che fino a poche settimane si proclamava da terzo posto?  Il Napoli, pero’,e’ spensierato sin dall’inizio;facce concentrate ma distese si preparano per prender parte a  quello che altro non e’ che uno splendido Gioco. Si! Il calcio e’ un Gioco e sarebbe molto utile di tanto in tanto ricordarlo a presidenti, giornalisti, calciatori e soprattutto alcune frange estreme di tifosi.

Loading...

Per questo non si puo’ far altro che ammirare e ringraziare gli azzurri scesi in campo ieri sera: divertiti, allegri, armonici con senso di squadra e di sacrificio. Si tratta di una squadra plasmata dal suo allenatore in tutto e per tutto, il quale non puo’ far altro che vivere quest’avventura piu’ grande di lui ,su una panchina cosi’ importante, come un sogno dal quale non volersi mai piu’ risvegliare. Il 4 a 0 non puo’ essere altro che la logica conseguenza di questi fattori ,tra cui un Higuain tornato finalmente ad essere una punta moderna e totale. Gioca per la squadra, per il risultato e per i compagni, non piu’ per se stesso (splendido il suo assist ad Insigne in occasione del secondo goal), ma soprattutto corre e sorride. Solo un pessimo ricordo del passato il Pipita versione rimbrotto ai compagni meno dotati, o sbuffo continuo in seguito ad una non chiamata dell’arbitro. Ormai  fa corpo unico con la squadra ed e’ consapevole,a differenza di prima, di poter ancora migliorare tanto. L’emblema ,pero’, dell’entusiasmo partenopeo, e’ il piu’ napoletano di tutti:Lorenzo Insigne. Il gioiellino di casa non smette per un attimo di divertirsi ma soprattutto di esultare. Straordinaria la sua doppietta, con due goal che non ci sbilanceremmo affatto definendoli alla Del Piero. Due perle di rara bellezza(alle quali si aggiunge lo splendido assist per Allan) che illuminano uno spento San Siro che non puo’ far altro che regalargli una meritatissima standing ovation alla sua uscita dal campo. Chissa’ che un Antonio Conte,piu’ che mai soddisfatto delle magie di Lorenzo il Magnifico, non abbia finalmente trovato un punto fermo nella sua Nazionale.

Il Napoli, insomma, ha trovato una sua identita’ ,dentro e fuori dal campo, probabilmente lottera’ per lo scudetto, tutt’al piu’ per la Champions League, di certo con questo spirito le soddisfazioni saranno tante. Non fermarti qui dunque mister Sarri,continua a divertirti e divertire, perche’ sai bene, in perfetta empatia con la tua citta’ che e’ l’ allegria l’oro di Napoli!

 

Alessandro Vita