Le migliori app per il ciclo mestruale

Tenere sotto controllo il ciclo mestruale con lo smartphone è possibile, a patto però che si utilizzi l'app giusta e fortunatamente su Google Play e Apple Store c'è ne sono ben cinque adatte a questo scopo

Utilizzando semplicemente il proprio smartphone, al giorno d’oggi è possibile utilizzare le migliori app per il ciclo mestruale. Ovvero lo si può tenere sotto controllo, in modo tale che, durante la visita ginecologica, si possano fornire molte informazioni utili al medico.

Quali sono le migliori app per il ciclo mestruale

Come tutte le donne ben sanno, tenere sotto controllo il proprio ciclo mestruale può servire sia a non dimenticarsi mai di prendere la pillola, sia per sapere quali siano i giorni fertili e/o di ovulazione.

Vuoi saperne di più leggi : Pillola anticoncezionale: benefici, come usarla a cosa serve

Un valido aiuto in questo senso, fortunatamente, c’è lo può fornire proprio il nostro smartphone con ben cinque app, che si possono scaricare tranquillamente dall’Apple Store e da Google Play:

Conosciuto anche con il nome di Period Calendar, è un’app che sostanzialmente si presenta esattamente come un diario, al cui interno giorno per giorno è possibile registrare:

  1. L’orario di assunzione della pillola
  2. La data di inizio e la fine delle mestruazioni
  3. La temperatura corporea
  4. Il peso
  5. Lo stato d’animo
  6. I sintomi premestruali e/o mestruali
  7. I rapporti sessuali

Invece, per conoscere quali sono i periodi di maggiore o minore fertilità, all’interno del Calendario è possibile visionare i giorni realativi al ciclo mestruale e quelli dell’ovulazione. Inoltre per chi desidera avere una maggiore privacy, l’app consente anche di impostare di una password di sicurezza.

In questo caso, si può parlare (senza sbagliare) di un’app estremamente utile per tutte le donne che utilizzano come contraccettivo la pillola. Infatti, è presente un’interfaccia grafica che assomiglia a un vero e proprio blister, dove vengono segnate le pastiglie prese e quelle che ancora devono essere assunte.

Anche qui, giornalmente, è possibile:

  1. Impostare un promemoria per ricordarsi la pillola, ovviamente escludendo i cosidetti giorni di pausa
  2. Registrare i sintomi mestruali come ad esempio se il flusso è abbondante, se si verifica la comparsa di acne o se viene il mal di testa

Inoltre, aggiungendo l’opzione update (che si può ottenere al costo di 4,99 euro) si può accedere ad ulteriori funzioni come:

  1. Personalizzare il suono del promemoria
  2. Ritardare l’avviso fino a quando non si assume la pillola
  3. Impostare una password di sicurezza per salvaguardare la propria privacy
  4. Inserire le Emoji nella descrizione dei sintomi

L’utilizzo di questa app è veramente molto semplice, in quanto è sufficiente inserire la data del proprio ciclo mestruale una sola volta, perché sulla base di questi dati verranno poi calcolati:

  1. La durata approssimativa del ciclo mestruale, che aiuterà anche a fare una stima sulla data d’inizio della successiva mestruazione
  2. I giorni fertili e/o di ovulazione

Inoltre, grazie all’ausilo di alcune tabelle e grafici, una volta inserita la data d’inizio del ciclo è anche possibile tenere sotto controllo:

  1. La temperatura corporea
  2. Il proprio peso
  3. Lo stato d’animo
  4. I sintomi premestruali annotando disturbi come ad esempio l’insorgenza dell’acne, il mal di testa, il gonfiore addominale ecc.

Inoltre, quest’app è disponibile sia in versione gratuita, denominata semplicemente Lite, sia a pagamento dove si hanno maggiori funzionalità per quanto concerne la grafica e la personalizzazione.

È sicuramente l’app più scientifica ed essenziale di quelle illustrate fino a questo momento, infatti già dal primo avvio viene chiesto all’utente di inserire alcune informazioni come:

  1. Mediamente quanto dura il ciclo mestruale
  2. Il peso
  3. L’altezza
  4. Gli eventuali disturbi premestruali

Utilizzando questa app, giornalmente si può monitorare il proprio stato di salute, in quanto al suo interno è possibile prendere nota:

  1. Dell’umore
  2. Delle possibili voglie, come cibi dolci e/o salati, dettate dalla sindrome premestruale
  3. Del peso
  4. Dei disturbi
  5. Della condizione dei propri capelli oppure della propria pelle

Infine, cliccando nella sezione in alto a destra denominata semplicemente i, è anche possibile controllare:

  1. Il periodo fertile
  2. I giorni di ovulazione
  3. L’ovulazione

Si tratta di un’applicazione che possiede molteplici funzionalità, in quanto l’utente ha la possibilità di poter registrare informazioni:

  1. Sulla data d’inizio del ciclo mestruale
  2. Sullo stato d’animo
  3. Sui sintomi premestruali (più precisamente si possono inserire fino a 23 note)

Utilizzando questa app, si potranno ricevere avvisi di notifica per quanto concerne l’arrivo del ciclo e l’assunzione della pillola. Ioltre, l’app è anche in grado di elaborare i dati inseriti per poter prevedere:

  1. La data dell’inizio della prossima mestruazione
  2. I giorni fertili e/o di ovulazione
  3. Il periodo in cui è più probabile concepire un figlio maschio rispetto a una figlia femmina
  4. Il momento ideale, in caso di ritardo, in cui effettuare il test di gravidanza