Licenziamenti a tappeto per 41 stipendiati

Rai Napoli

Licenziamenti a tappeto per 41 manovali impiegati in attività di facchinaggio presso la Rai di Napoli. Tra pochi giorni, il 5 settembre, gli impiegati si troveranno molto probabilmente senza lavoro a causa di una gara d’appalto vinta da una società terza, che non ha assolutamente garantito la riassunzione dei soggetti, contrariamente alle leggi e alle norme vigenti. Per questo motivo, domani 03/09 è prevista una manifestazione presso la sede Rai di Via Marconi se non si risolverà quanto prima la triste situazione. I fatti sono cominciati lo scorso anno quando la Rai ha indetto una gara d’ appalto “altamente dequalificante” per la società che per molti anni aveva garantito servizi alla ditta italiana sempre con la “massima operosità”. L’ appalto stavolta, è stato vinto da una società terza, La Gesco, tra l’altro già sotto inchiesta in passato, che ha ribassato i prezzi e assumerebbe al posto dei manovali in questione, altro personale “sottopagato e inesperto”. Preso atto della situazione, com’era prevedibile, i 41 ex stipendiati, si sono rivolti al Tar chiedendo giustizia, di non restare disoccupati in un periodo storico in cui è improbabile trovare altro impiego, loro che hanno servito la propria compagnia per tanti anni, che non saranno riassunti dalla Gesco, il cui lavoro sicuramente inficerà sulla qualità e diligenza prima era sempre garantiti. E’ probabile che gli ex dipendenti manifesteranno Fuori gli uffici Rai se non si troverà una soluzione. Voi cosa ne pensate?

Loading...