Marine Le Pen contro Ibrahimovic: “Siamo un paese di m…?

Zlatan-Ibrahimovic

«Questo Paese di m… non merita il PSG.  In 15 anni non ho mai visto un arbitro così scarso in questo Paese di merda!». Lo sfogo di Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Paris Saint-Germain e della Nazionale svedese, domenica pomeriggio alla fine dell’incontro di calcio persa 3 a 2 a favore del Bordeax.
L’attaccante è ritornato negli spogliatoi dando in escandescenza per un arbitraggio sbagliato, che solo in Francia poteva accadere.
Il brutto episodio è stato ripreso all’insaputa di Ibra, che non immaginava di essere ripreso da una telecamera nascosta e poi pubblicato sui Social Network.

Marine Le Pen, leader del Front National, il ministro dello sport francese, Patrick Jenner e Jerome Guendj, figura di spicco del partito socialista francese, hanno commentato a caldo lo sfogo di Ibrahimovic, ritenendolo offensivo e inaccettabile per un Paese ospitale come la Francia.

Loading...

«Quelli che pensano che la Francia sia un Paese di m… possono andarsene». Parole dette da Marine Le Pen, per un atteggiamento verbalmente aggressivo dell’attaccante del PSG.

Ibrahimovic si è scusato sul sito ufficiale del Paris Saint-Germain, sostenendo che le sue frasi non sono state dette contro la Francia e né  contro i francesi. «Ho parlato di calcio, non di altro. Ho perso la partita e l’accetto, ma non accetto quando l’arbitro non osserva le regole».

Sui siti si sono accesi dibattiti su una eventuale multa nei confronti di Ibra.