Massacra la figlia 13enne per un selfie

L'uomo, un 38enne di Vimercate è stato denunciato dalla moglie ed è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Una ragazza di 13 anni è stata punita dal padre, un 38enne italiano per un selfie su instangram. E’ accaduto a Vimercate, un paesino in provincia di Monza e della Brianza. Secondo quanto riferito agli inquirenti l’adolescente sarebbe stata vittima di maltrattamenti familiari da anni raggiungendo l’apice domenica sera, quando l’uomo ha visto un’immagine della figlia su instangram che indossava una gonna, ha atteso il rientro della ragazza con un tronchese col quale le ha tagliato le unghie e rotto il piercing all’ombelico.

La mattina dopo, la tredicenne si era truccata vistosamente per coprire i segni delle violenze ricevute per andare a scuola. Ma appena rientrata a casa, l’uomo ha continuato a punire selvaggiamente la ragazza prendendola a calci e pugni fino a farle perdere i sensi. A questo punto, la madre, una quarantenne, anche lei vittima della ferocia dell’uomo ha avvisato i carabinieri che al loro arrivo hanno trovato la tredicenne a terra dolorante.

L’uomo si è giustificato con i militari dicendo: “le ho dato solamente una sculacciata”. E’ stato arrestato e dovrà ora rispondere di violenza e maltrattamenti in famiglia.

Loading...
Roby Contarino
Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger, social media manager. Gestisce un blog personale "Ad esempio a me piace scrivere". Collabora oltre che con Quotidian Post anche con CalcioNow, Spynews e Supernews. Ha pubblicato tre romanzi (Un amore, un destino; Come dentro una Bottiglia; All'ombra dell'ultimo sole". A dicembre uscirà il suo nuovo romanzo "Il Pianista e la bambina: vita sopra le righe".
Potrebbero interessarti anche