CronacaMigranti in barca a vela: 102 sbarcano in Salento. Uno era morto...

Migranti in barca a vela: 102 sbarcano in Salento. Uno era morto da giorni

Provengono dall'Egitto, Iran, Iraq e Afganistan diretti a Santa Maria di Leuca. Con loro, la salma di un iracheno di 35 anni

VUOI RICEVERE GRATUITAMENTE NOTIZIE DI CRONACA?
ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO

Un altro sbarco sulle coste italiane. Nella notte tra giovedì e venerdì sono arrivati a Santa Maria di Leuca 102 migranti a bordo di una barca a vela. Alle 6.00 del mattino, l’approdo nel porto pugliese dopo un viaggio durato sei giorni. Si erano annunciati. Ad attenderli, operatori della Caritas di Ugento Santa Maria di Leuca e della Croce Rossa, oltre alle autorità preposte. I migranti sono stati condotti nel centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto.

Tra i migranti vi era la salma di un uomo iracheno 35enne, che nessuno conosceva, all’apparenza. Vicino al suo corpo, coperto con un lenzuolo, il suo zaino, che non è stato aperto. La prima ipotesi è che sia morto durante la traversata per complicazioni legate al diabete.

L’imbarcazione era salpata da Smirne – Turchia – ed i migranti erano stipati in spazi ristretti. A bordo c’erano tante famiglie con bambini piccoli. Tutti sono risultati in buona salute.